Home / Sport / Calcio / Confederations Cup, Spagna-Italia in semifinale

Confederations Cup, Spagna-Italia in semifinale

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

confederations cup semifinali

La Confederations Cup 2013 procede senza particolari sorprese, tanto che a far scalpore sono più gli avvenimeni all’esterno degli stadi che non quelli del campo. Se non fosse per le proteste di piazza, la competizione filerebbe liscia come da previsioni. Nel girone A infatti è andato tutto come da pronostico, con l’Italia che a fatica batteva Messico e Giappone, ma con il Brasile che vinceva il girone battendo gli azzurri, mentre nel girone B tutte le partecipanti facevano a pezzi Thaiti (la piccola nazionale oceanica chiude il torneo con un passivo di 24 reti subite ed una sola fatta), la Spagna dominava ed il passaggio del turno se lo disputavano Uruguay e Nigeria, con i sudamericani che passavano.

Tutto secondo i piani dunque, ed ora arriviamo alle semifinali dove si spera possa accadere qualcosa di eclatante. Si apre dopodomani, mercoledì 26, con Brasile – Uruguay. I padroni di casa sono chiaramente favoriti, ma gli uruguagi hanno vinto l’ultima Coppa America mentre i verdeoro non hanno superato nemmeno i quarti di finale. Inoltre mentre il Brasile arriva alla partita spremuto dal tour de force contro l’Italia in una partita molto combattuta che si è chiusa praticamente solo con il gol di Fred al 92′, in cui è risultato evidente che l’autonomia fisica non è di 90 minuti, l’Uruguay arriva più riposata dopo l’allenamento contro Thaiti (partita finita 8-0) ed in cui molti dei giocatori chiave hanno potuto rifiatare, arrivando al massimo della forma nella semifinale.

Ma il big match di giornata sarà l’altro, quello tra Spagna e Italia. A noi è capitato il cliente peggiore, anche se c’è da dire che gli azzurri storicamente si sono sempre esaltati contro gli avversari di più alto livello. I guai per gli uomini di Prandelli arrivano dall’infermeria, come hanno dimostrato i due infortuni contro il Brasile che si andavano ad aggiungere alle altre assenze. Ed oltre a tutte queste, c’è da considerare probabilmente l’assenza più importante di tutte: quella di Mario Balotelli. Un problema muscolare non grave farà sicuramente saltare la partita contro la Spagna a Supermario, tanto che i medici non ci provano nemmeno a recuperarlo, ma faranno di tutto per renderlo disponibile almeno per la prossima partita, che sarà la finale o perlomeno la finalina per il terzo posto. Oltre a Mario, saranno da valutare le condizioni di Abate e Montolivo, usciti malconci dall’ultima partita, e quelle di Pirlo che ha saltato il Brasile per una contrattura. I segnali sono buoni, ma non si può mai dire.

Oltre a tutto ciò bisogna anche rivedere qualcosa in difesa. Si spera che con il rientro di De Rossi ci sia maggior filtro nel reparto arretrato, ma 8 gol subiti in 3 partite per l’Italia sono davvero troppi. La Spagna invece non perde un colpo. Dopo aver vinto due Europei ed un Mondiale le Furie Rosse mirano all’unico trofeo che ancora gli manca, la Confederations Cup, e non sembrano affatto aver perso la fame di vittorie. Anche nelle ultime sfide sono apparsi brillanti e per noi vendicare la finale dello scorso anno persa 4-0 sembra tanto una missione impossibile.

Foto: Italia su Facebook

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments