Home / Videogiochi / Xbox One, stime di vendite negative? Nel 2014 calerà il prezzo

Xbox One, stime di vendite negative? Nel 2014 calerà il prezzo

xbox one stime di vendita prezzo

Nella giornata di oggi della console war arrivano una notizia positiva ed una negativa per la Microsoft. La positiva è che l’annuncio effettuato ieri in cui eliminava il DRM (il controllo online ogni 24 ore) ed annullava qualsiasi limitazione all’usato ha avuto subito un grande effetto. A quanto pare era quello che gli utenti volevano sentirsi dire perché secondo i sondaggi di Amazon UK, gli stessi che avevano pesato su questa decisione perché davano in forte vantaggio PS4, ora Xbox One ha risorpassato la console nemica.

Attualmente infatti nella graduatoria delle prevendite la console Microsoft, almeno in Gran Bretagna, ha superato la rivale giapponese. Nulla di strano, in UK Xbox ha sempre venduto più della PlayStation, esattamente come in America, ma l’effetto immediato dell’annuncio è stato comunque ben accetto. Purtroppo però le notizie non sono tutte positive. Stando alle stime di vendita mondiale sembra che alla lunga PS4 vincerà la guerra.

A redigere suddette stime sono state le compagnie di marketing Ascendiant Capital Markets e IHS Screen Digest, le quali hanno predetto che nei mesi di novembre e dicembre prossimi, i primi due della vita delle due console, la partita sarà più o meno pari, con circa 2 milioni di console vendute a testa (quasi quanto ha venduto la Wii U in un anno). La differenza però avverrà nell’arco del 2014 quando è previsto che la PS4 venderà 10 milioni di console contro le 5 della Xbox.

Secondo Michael Patcher, l’analista più famoso del mondo dei videogiochi, questa eventualità è già nota a Microsoft che per non perdere troppe quote di mercato ha previsto un sostanzioso taglio del prezzo se nel 2014 le vendite dovessero essere troppo basse rispetto a quelle della concorrenza. Dopotutto secondo gli analisti è proprio il prezzo iniziale la principale discriminante. Due console che hanno la stessa potenza ed il 90% dei videogiochi uguali, non possono di certo avere due prezzi così differenti. La Microsoft punta molto sulla tecnologia del Kinect 2, ma proprio il fatto che debba essere sempre connesso per poter giocare non convince in pieno il pubblico. La sua presenza giustifica i 100 euro in più di spesa, e proprio quest’arma che per gli americani dovrebbe essere vincente potrebbe ritorcerglisi contro.

Foto: Xbox One su Facebook

Potrebbe interessarti anche:

PES 2020

PES 2020: tutte le maglie, loghi e nomi originali delle squadre in un file

La guida ai nomi reali delle squadre fake di PES 2020 e il file per installare le maglie e le competizioni originali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.