Home / Videogiochi / Battlefield 4, le prime informazioni sul comparto multiplayer

Battlefield 4, le prime informazioni sul comparto multiplayer

anteprima multiplayer battlefield 4

Come promesso dalla EA, Battlefield è tornato e si prepara a dare battaglia alla saga rivale Call of Duty. Alcune immagini ed indiscrezioni erano trapelate già nei mesi scorsi, ma all’E3 c’è stata la vera vetrina di un titolo che si prepara a registrare il record di vendite. Gli sviluppatori si sono voluti concentrare, durante quest’ultimo appuntamento, sul loro ex punto debole, quello che gli ha fatto perdere molti utenti rispetto a CoD, ovvero il comparto multiplayer. Ed è proprio da lì che sono ripartiti.

Non solo il multiplayer online di Battlefield 4 sarà implementato, ma sarà anche uno dei più potenti mai visti dato che sarà in grado di supportare fino a 64 giocatori collegati contemporaneamente durante una partita. E lo fa senza subire contraccolpi e rallentamenti. Com’è facile immaginare, le mappe previste per 64 utenti sono a dir poco gigantesche. Talmente grandi da essere molto scomodo attraversarle a piedi. Ognuna rappresenta un paesaggio come un fiume, il mare, e persino una battaglia aerea.

L’altra novità è che non ci saranno soltanto due squadre da 32 giocatori ad affrontarsi, ma gli utenti sono suddivisi in più team. Il sistema di rigenerazione dopo la morte è previsto solo se la propria squadra è ancora in vita. In pratica quando si muore si può decidere di spuntare in ogni luogo della mappa, almeno finché almeno uno dei propri compagni è ancora in gioco. È possibile persino rinascere sul sedile al fianco di un proprio compagno che sta guidando un mezzo qualsiasi. L’intero gioco, com’è facile intuire, è un enorme campo di battaglia (appunto Battlefield) in cui ogni squadra ha un certo numero di tickets, lo stesso sistema delle bandierine, e vince chi alla fine li colleziona tutti.

L’aspetto interessante è che non si tratta solo di un classico Deathmatch, ma è molto più strategico, ti spinge a prendere possesso dei punti migliori della mappa e a difenderli con le unghie e con i denti. Un’altra novità è la figura del comandante. Ogni squadra è guidata da un giocatore che non solo decide la strategia, ma accumula anche le armi e nuove tattiche guadagnate sul campo di battaglia, in modo da redistribuirle tra i suoi uomini. Infine bisogna sottolineare la grandissima quantità di opzioni e di oggetti disponibili già nella demo, figuriamoci come sarà la versione definitiva.

Foto: Battlefield 4 su Facebook

Potrebbe interessarti anche:

call of duty: black ops 4

Call Of Duty: Black Ops 4, come sbloccare i personaggi e gli altri segreti

Dalla Pack-a-Punch machine alle mappe bonus: tutti i segreti di Call Of Duty: Black Ops 4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.