Home / Videogiochi / PlayStation 4, tutte le indiscrezioni sulla nuova console Sony

PlayStation 4, tutte le indiscrezioni sulla nuova console Sony

playstation 4

Mentre sulla nuova Xbox ci sono diverse informazioni, Sony è stata brava a tenere segreto gran parte del progetto per la nuova PlayStation. Di certo c’è solo che uscirà e poco altro. Le informazioni che stiamo per elencarvi sono quasi completamente indiscrezioni che ci sono giunte attraverso dichiarazioni degli sviluppatori di videogiochi che stanno lavorando per far uscire i primi giochi sulla nuova console, ma quasi nessuna è stata confermata dalla casa madre.

I dubbi cominciano sin dall’inizio, cioè dal nome. Logicamente, dopo la PlayStation, la PS2 e la PS3, vien da sé che il prossimo dispositivo si chiami PlayStation 4. Ed invece no. In giapponese, lingua madre della Sony, il numero 4 è pronunciato con un suono molto simile alla parola “morte”, e per questo, data la ben nota superstizione di quel popolo, è molto probabile che il nome venga cambiato. Attualmente quello più quotato è PlayStation Orbis, dal nome del progetto, anche se per tutti sarà sempre e solo PS4.

Le caratteristiche tecniche note sono:

  • Tecnologia A10 APU (Accelerated Processing Unit) Trinity di AMD, comprensivo di CPU e GPU;
  • RAM di 8 o 16 GB;
  • Risoluzione a 1080p e 60 fps;
  • Hard Disk da 256 GB;
  • Formato supportato 3840×2160 (Ultra HD).

Inoltre c’è un aspetto che ha mandato letteralmente nel panico intere schiere di appassionati fedeli della PlayStation. Per combattere sia la pirateria che soprattutto il mercato dei videogiochi usati, la nuova console dovrebbe essere senza lettore blu-ray. Ciò significa che i giochi saranno aquistabili esclusivamente attraverso il PlayStation Network non essendoci più il supporto ottico. Ma non solo. A prescindere dal blu-ray, un’indiscrezione sempre più concreta parla della mancanza di retrocompatibilità con la PS3. In pratica chi oggi ha i giochi dell’attuale console e acquistasse la PS4 non potrà continuare a giocare con quelli vecchi perché alcune componenti delle due piattaforme differiscono (la Sony è passata da Intel ad AMD) e perciò i vecchi giochi non possono essere letti.

Abbiamo fatto cenno all’Ultra HD. Questo è un problema presente anche con la nuova Xbox, e cioè il fatto che la risoluzione dei giochi sarà talmente elevata da venire “indebolita” dalle attuali tv. I televisori presenti nelle nostre case oggi, compresi gli HD, non permetteranno di sfruttare al meglio la potenza della nuova console. Una capacità che solo le tv di prossima generazione avranno. Appena prima dell’uscita di questa console, Sony farà uscire in commercio la sua Ultra-HD TV, ma costerà talmente tanto (si parla di oltre 20 mila dollari) che non se la potrà permettere quasi nessuno.

Altra novità sarà il controller. Dopo tanti anni cambierà, anche se non di molto. All’apparenza resta lo stesso, ma quello nuovo avrà la funzionalità dell’attuale PSMove incorporata. Ciò significa che muovendo il joypad potremo controllare anche il gioco, a prescindere dai tasti. Inoltre si parla di altre tecnologie brevettate, ma che potrebbero essere introdotte in un secondo momento, come il sensore termico, che riscalda o raffredda il controller a seconda della situazione in cui ci troviamo, e quello che rileva i dati biometrici del giocatore. Insomma fantascienza.

Infine chiudiamo con data di uscita e prezzo. Quando la console sarà pronta resta un mistero. Secondo la scuola di pensiero predominante dovrebbe uscire in Giappone, e forse anche in America, tra ottobre e novembre prossimi, mentre in Europa quasi certamente slitterà al 2014 per alcuni problemi di adeguamento con le legislazioni europee. Per avere la certezza però bisognerà attendere il prossimo E3 di Los Angeles, che si terrà a giugno, in cui verrà fatto l’annuncio ufficiale. Per quanto riguarda il prezzo, a quanto pare questa dovrebbe essere la console di nuova generazione più costosa in circolazione. Secondo molti non si dovrebbe scendere sotto i 500 euro, anche se c’è qualcuno pronto a giurare che si attesterà intorno ai 400 per restare concorrenziale. Staremo a vedere.

Foto: PS4 su Facebook

Potrebbe interessarti anche:

PES 2019 patch

PES 2019: patch per i nomi reali delle squadre fake

Ecco come inserire i nomi originali, le magliette e gli stemmi di PES 2019 delle squadre e campionati fake.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.