Home / Videogiochi / Xbox One e Playstation 4, i prezzi ufficiali in Italia

Xbox One e Playstation 4, i prezzi ufficiali in Italia

xbox one playstation 4 prezzo

Avevano promesso di non scoprirsi, ed invece nel primo giorno dell’E3 di Los Angeles Xbox One e PlayStation 4 sono uscite allo scoperto ed hanno annunciato data di uscita e soprattutto prezzo. Il prezzo più elevato spetta alla console Microsoft che per il mercato europeo ha stabilito un listino di partenza di 499 euro. Non è stato specificato quali saranno i prezzi degli altri modelli (sappiamo infatti che ce ne dovrebbe essere uno scontato ma con abbonamento ad Xbox Live obbligatorio ed un altro modello “mini” ma superscontato), ma per ora è questo il costo della Xbox One di base.

La Sony invece ha rispettato le previsioni ed esordirà con il prezzo ipotizzato in passato, ovvero 399 euro. In pratica il costo sarebbe lo stesso se non fosse che la console Microsoft debba coprire il prezzo del Kinect 2, stimato in circa un centinaio di euro (si diceva pure 150). Ad ogni modo in questo momento di crisi potrebbe essere un vantaggio non indifferente uscire con una console che al 99% è identica a quella avversaria, ma che costa 100 euro in meno.

Ma non finisce qui. Si vede che gli uomini di Sony hanno studiato bene al tavolino gli avversari perché, alla fine della conferenza, tirano due colpi bassi che potrebbero far pendere l’ago della bilancia in loro favore e convincere così milioni di acquirenti a preferire la PlayStation. La notizia più importante sta in queste parole:

PS4 supporterà i videogiochi usati.

Apriti cielo. Da settimane arrivano improperi da ogni parte alla Microsoft che non voleva che i propri giochi prendessero la strada dell’usato, e così prima aveva accennato al blocco, poi ad una tassa, ed infine ha scaricato la responsabilità sui produttori che potevano decidere se inserire o no una tassa per scaricare il codice per poter giocare. E siccome sono stati proprio gli editori a chiederla, viene da pensare che molto probabilmente saranno tanti i giochi che dovranno sopportare questa tassa. A dir la verità l’idea di scaricare la responsabilità sugli editori era venuta per prima alla Sony, ma da quanto detto all’E3 sembrerebbe che l’abbia abbandonata e voglia lasciare il mercato dell’usato com’è oggi.

L’altro colpo basso deriva dal fatto che la PS4 non obbligherà i giocatori ad effettuare un check-in online ogni 24 ore. Mentre la Xbox One si blocchererebbe e non fosse disponibile un controllo dell’originalità del gioco una volta al giorno, sulla console Sony le cose restano come oggi, ovvero senza controlli. Per quanto riguarda la data di uscita, XB1 arriverà a novembre, la PS4 sicuramente entro Natale, ma non è stata specificato il mese. Basteranno queste due trovate e lo sconto di 100 euro per vincere la battaglia delle console?

Foto: PlayStation 4 su Facebook

Potrebbe interessarti anche:

PES 2020

PES 2020: tutte le maglie, loghi e nomi originali delle squadre in un file

La guida ai nomi reali delle squadre fake di PES 2020 e il file per installare le maglie e le competizioni originali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.