Home / Animali / Gatti / Gatti e donne, storia di un amore corrisposto

Gatti e donne, storia di un amore corrisposto

gatti e donne amore

Gatti e donne, storia di un amore corrisposto. Potrebbe intitolarsi così un film che descriva il legame indissolubile e speciale tra i mici e le donne. Le relazioni tra i gatti e i loro proprietari rispecchiano effettivamente alcuni legami umani, specialmente quando il proprietario è una donna. I gatti hanno infatti bisogno di cibo, cure e attenzioni proprio come i bambini e risvegliano l’istinto materno o meglio catturano l’attenzione del caregiver umano, ovvero di colui che si prende cura di qualcuno e ne è responsabile.gatti e donne

Mentre il sesso,  l’età e la personalità dei proprietari influenza queste relazioni, il sesso del gatto non sembra avere importanza. Il legame tra i gatti e i loro proprietari è  più intenso di  quanto si possa immaginare, in particolar modo per i gatti che sono legati alle donne e per le donne che a loro volta sono molto affezionate ai felini.  Come appurato da un recente studio condotto dal Waltham Centre for Pet Nutrition, i gatti si legano agli umani e in particolare alle donne non soltanto per ottenere cibo. La ricerca, pubblicata sulla rivista Behavioural Processes, è la prima a svelare nel dettaglio come le dinamiche che regolano le relazioni tra i gatti e gli umani  siano pressoché uguali  a quelle coinvolte nei rapporti tra umani. Il gatto spesso diventa come un neonato bisognoso di cure, attenzioni,  stimoli, protezione e nutrimento.

Come ha spiegato l’autore dello studio, il dottor Jon Day, sia i gatti che i neonati sono almeno in parte dipendenti dalla frequenza  e dal tipo di cibo con cui vengono nutriti. Il cibo è spesso usato come uno strumento di affezione e il modo in cui i gatti e gli umani usano il cibo per costruire un rapporto è simile  alle interazioni osservate tra i genitori e il bambino, nella fase  in cui questi non ha ancora imparato a parlare.

gatti affetto donneI ricercatori hanno ripreso e analizzato le interazioni tra 41 gatti e i loro proprietari. Ogni atteggiamento dei gatti e dei proprietari è stato attentamente monitorato, trascritto e analizzato. Le personalità dei gatti e dei loro proprietari sono state ugualmente analizzate grazie ad un altro test. Gli studiosi hanno scoperto che i gatti e i loro proprietari si influenzavano a vicenda, al punto che l’uno controllava il comportamento dell’altro. Le donne dal carattere più estroverso godevano maggiormente della compagnia dei gatti giovani e allegri, e i gatti in questo caso non dovevano fare altro che un piccolo gesto per farsi capire. Ad esempio, per segnalare il desiderio di contatto, bastava  loro un semplice movimento della coda.  Anche se i gatti hanno sia ammiratori uomini che donne, questo studio, come altri precedenti, rivela che sono più spesso le donne ad interagire con i gatti, che si tratti di maschi piuttosto che di femmine.

Similmente anche i gatti  interagiscono maggiormente con le donne e cercano di stabilire un contatto più spesso rispetto a quanto avviene quando i loro proprietari sono degli uomini. Ad esempio saltano sulle ginocchia delle donne più di frequente per ottenere attenzioni e coccole. Questo porta le donne ad avere dei legami più stretti con i gatti rispetto agli uomini. I gatti, infatti, reagiscono alle maggiori attenzioni riservate loro dalle donne ricambiando l’affetto. Se il proprietario soddisfa il desiderio di interagire del gatto, è altrettanto probabile che il gatto tenda a rispondere favorevolmente quando è l’umano a chiedergli di ubbidire o di lasciarsi coccolare.

Anche se ci sono casi isolati di altre specie non umane che instaurano dei legami con specie differenti,  quella di instaurare rapporti così stretti e relazioni sociali importanti con altre specie è una caratteristica perlopiù umana.  In questo caso il legame instaurato con un gatto viene coltivato per una buona ragione: i gatti possono essere i migliori amici di un uomo e di una donna. Come spiega Dorothy Gracey, una delle autrici dello studio:

La relazione tra un gatto ed un umano  implica attrazione reciproca, compatibilità caratteriale, facilita d’interazione, gioco, sostegno morale. Un gatto ed un umano  instaurano delle interazioni abituali, creando una routine basata sul rispetto delle preferenze dell’altro e sulle inclinazioni reciproche.

Fonte: Cats Adore, Manipulate Women – News Discovery
Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

perché i gatti mangiano l'erba

Ecco perché i gatti mangiano l’erba e le foglie delle piante

Il tuo gatto ha mangiato la foglia? Scopri perché i gatti mangiano l'erba e le piante e come evitare rischi per salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.