Home / Salute / Alimentazione / La dieta dei tre giorni funziona davvero per dimagrire?

La dieta dei tre giorni funziona davvero per dimagrire?

dieta dei tre giorni

La dieta dei tre giorni promette di far perdere fino a 4 chili in pochissimo tempo, con soli tre giorni a settimana di sacrifici e 4 in cui si mangia normalmente, come recita il nome appunto. Ma funziona davvero per dimagrire a lungo termine e non riprendere peso? Come tutte le diete eccessivamente ipocaloriche e definite miracolose, è bene sapere che anche la dieta dei tre giorni si basa sull’inganno della bilancia. C’è infatti una bella differenza tra perdere un chilo e perdere un chilo di grasso. Per dimagrire davvero occorre perdere un chilo di grasso ovvero trasformare la massa grassa in massa magra. Ed è matematicamente impossibile riuscirci in tre giorni. Quando si digiuna o ci si sottopone a diete troppe rigide si perdono liquidi, fluidi, massa magra e tanti costituenti che dovremmo invece conservare.

gelato vaniglia dieta tre giorniQuindi, anche se dopo tre giorni, la bilancia dovesse effettivare segnare una perdita di peso, non è detto che si sia riusciti a dimagrire. Chi volesse davvero dimagrire seguendo la dieta dei tre giorni dovrebbe alternare i 3 giorni di dieta a 4 giorni in cui mangia normalmente e poi ricominciare a seguire la dieta dei tre giorni ma il risultato è un’altalena nutrizionale poco sana. Ma vediamo come funziona nel dettaglio la dieta dei giorni. Come in tutte le diete restrittive e ipocaloriche bisogna mangiare esattamente e soltanto i cibi indicati nelle porzioni esatte previste e consumare quattro bicchieri di acqua o drink a zero calorie ogni giorno.

Questo regime dietetico è molto rigoroso e promette di abbassare il livello di colesterolo, fare il pieno di energie, disintossicare l’organismo e bruciare i grassi rapidamente utilizzando una combinazione di cibi specifici nelle porzioni esatte indicate. In questo modo si dovrebbe innescare una reazione metabolica che porta a bruciare grassi più rapidamente. Ma non ci sono evidenze scientifiche di come avvenga questa perdita di grassi.

Esistono molte versioni della dieta dei tre giorni online con nomi diversi, alcuni attribuiti erroneamente a delle cliniche famose americane che hanno prontamente smentito il loro coinvolgimento in un piano alimentare così squilibrato. Una delle versioni più comuni del regime include un consumo esagerato di tonno, tante verdure e gelato ogni sera.

[colored_box color=”eg.  yellow”]

Primo giorno

Colazione: tè nero o caffè, 1/2 pompelmo, 1 fetta di pane tostato con 1 cucchiaio di burro di arachidi.

Pranzo: 100 grammi di tonno, 1 pezzo di pane tostato, caffè nero o tè

Cena: 85 grammi di carne magra, 130 grammi di fagioli verdi, 130 grammi di carote, 1 mela, 200 grammi di gelato alla vaniglia.

dieta tre giorni tonnoSecondo giorno

Colazione: 1 uovo, 1 fetta di pane tostato, 1/2 banana, caffè nero o tè

Pranzo: 200 grammi di ricotta e sei cracker

Cena: due hot dog, 150 grammi di broccoli, 100 grammi di carote, 1/2 banana, 100 grammi di gelato alla vaniglia

Terzo giorno

Colazione: una mela, 30 grammi di formaggio, cinque crackers, tè nero o caffè

Pranzo: un uovo sodo, una fetta di pane secco

Cena: 200 grammi di tonno, 100 grammi di carote, 100 grammi di cavolfiore, 100 grammi di gelato alla vaniglia. [/colored_box]

Come è facile notare dal menu è un regime restrittivo e poco consigliabile. La nutrizionista Cindy Moore della Cleveland Clinic spiega infatti che la dieta dei tre giorni porta a perdere peso velocemente ma a riacquistarlo altrettanto rapidamente. Mille calorie, è questo l’introito totale della dieta dei tre giorni, sono infatti troppo poche per l’organismo e questo regime è decisamente restrittivo. Ricordiamo, infatti, che la maggior parte delle diete considerate sane e sicure e con effetti duraturi nel tempo non scende al di sotto delle 1200 calorie giornaliere.

Inoltre la dieta è monotona e secondo la Moore non aiuta affatto, in questo modo, a sviluppare delle abitudini alimentari sane basate su un’alimentazione ricca e varia. E sono proprio queste abitudini alimentari sane a garantire il dimagrimento duraturo nel tempo senza penalizzare la salute. Per perdere i chili di troppo bisogna intervenire sulle cattive abitudini alimentari e sullo stile di vita, mangiando cibi sani, variando spesso il menu ed effettuando attività fisica regolarmente. Nessuna dieta miracolosa che duri tre giorni può garantire una perdita di peso sana e duratura.

Fonte: The three days diet – WebMD; Three-day diet – Diet.com
Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

dieta per l'ipotiroidismo

Dieta per l’ipotiroidismo e la tiroidite: i menù d’esempio per i 4 biotipi

Soffri di ipotiroidismo o tiroidite? Ecco i consigli dell'endrocrinologa per curare il disturbo della tiroide anche a tavola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.