Home / Videogiochi / Xbox One, tutte le novità della presentazione di ieri

Xbox One, tutte le novità della presentazione di ieri

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

presentazione xbox one

Ieri pomeriggio vi abbiamo dato in anteprima il nome della nuova console Microsoft che si chiamerà Xbox One. Dopo oltre un’ora di show e passata l’euforia dovuta al gran numero di informazioni che ci hanno travolto come un treno, riordiniamo le idee e illustriamo tutto ciò che è venuto fuori dalla presentazione di ieri. Cominciamo con la principale novità su cui si è incentrato gran parte dello show, ovvero i comandi vocali.

Il Kinect 2, che farà parte dell’equipaggiamento della console perché sarà obbligatorio per poter giocare, avrà un sistema di controllo vocale molto più avanzato rispetto a quello dell’attuale Kinect. Basterà pronunciare le parole “Xbox, guarda la tv” ed il sistema in uno o due secondi si sintonizzerà su un canale televisivo. Se poi si pronuncerà ad esempio “Xbox, gioca” il sistema avvierà il dvd del gioco che è presente nella console. Ed il bello è che si potrà passare dal gioco alla tv senza dover uscire da nessuna delle applicazioni, ma mantenendole aperte tutte contemporaneamente.

Lo stesso dicasi anche per le altre funzioni come la navigazione online piuttosto che per ascoltare musica, parlare su Skype, cercare informazioni e navigare in tutto il resto delle applicazioni messe a disposizione in Xbox Live. C’è solo un problema: il servizio Live TV inizialmente sarà disponibile solo negli Stati Uniti, e per utilizzarlo bisognerà acquistare un dispositivo a parte. Dettaglio rivelato in conferenza stampa successivamente ma tenuto ben nascosto durante la presentazione ufficiale.

Oltre ai comandi vocali si potrà navigare nei vari menu anche con i gesti, ma questa funzionalità è simile a quella del primo Kinect perché funziona con il semplice movimento della mano. Il nuovo dispositivo però è molto più accurato e riesce a rilevare persino l’equilibrio dell’utente, piuttosto che il battito cardiaco ed altre informazioni fondamentali per i prossimi videogiochi che lo sfrutteranno. Il controller, come si può vedere in foto, è praticamente identico a quello attuale, se non fosse che il cerchio centrale con la X è più piccolo ed è posto sopra, e non in mezzo, ai due pulsantini delle opzioni.

La console esternamente è molto simile a quella attuale, sembra leggermente più grande, così come lo è anche il Kinect 2. All’interno troviamo un hard disk da 500GB, 8 Gigabyte di memoria, lettore Blu-ray e un chip grafico sviluppato da ATI, al livello degli ultimi PC medio-alti. È chiaro che al momento dell’uscita l’intenzione è di ottenere un prodotto che possa competere con i computer migliori, in modo da mantenere la qualità agli stessi livelli per almeno 3-4 anni.

E passiamo al punto nodale dell’intera presentazione: i videogiochi. I vertici Microsoft hanno già annunciato 15 titoli esclusivi per la nuova console, di cui la metà saranno nuovi franchise. Tra queste ci saranno sicuramente Forza Motorsport e Quantum Brake, un nuovo franchise. Tra i titoli mostrati ci sono anche tre di EA con una grafica eccezionale, anche se per ora si discosta poco dalle ultime uscite su Xbox 360, ovvero FIFA 14, NBA Live 2014 e Madden NFL 14. Quest’ultimo in effetti ha mostrato grossi miglioramenti mentre sugli altri due siamo un passettino avanti rispetto a FIFA 13 e NBA 2K13. Va detto però che almeno sul titolo Nba la EA era molto indietro (negli ultimi 2 anni non ha fatto uscire nulla) e quindi si può parlare di un ottimo lavoro. A questi va aggiunto UFC, il titolo di lotta della EA, che però rispetto agli altri sarà esclusivo.

Un’aggiunta interessante è stata fatta nel finale della presentazione di questo segmento, ovvero che la funzione ben nota Ultimate Team di FIFA 14, quella che tiene incollati agli schermi milioni di utenti in tutto il mondo e che ha fatto crescere la community di FIFA a dismisura, permettendole di surclassare PES, diventerà un’esclusiva Xbox One. Gli utenti che acquisteranno la PlayStation 4 quindi dovranno accontentarsi delle altre modalità di gioco. Tra i titoli annunciati infine troviamo anche un altro molto importante che però conoscevamo già, ovvero Call of Duty Ghosts.

Confermata infine la compatibilità con lo Smartglass, ma questo era ormai scontato. Non ci sarà invece retrocompatibilità con i vecchi giochi della X360 e non ci sarà nemmeno la necessità di stare sempre collegati ad internet, anche se c’è un sistema anti-usato con il quale si potrà avviare un gioco soltanto tramite codice e, in caso di cessione di seconda mano del gioco, il codice per giocare si potrà scaricare dietro pagamento. Per i nomi degli altri titoli bisognerà attendere il prossimo E3 di Los Angeles di giugno (si vocifera già di Thief, Assassin’s Creed 4 e Watch Dogs), come si dovrà attendere anche per conoscere la data di uscita. Secondo molti se ne parlerà nel periodo natalizio, ma da Microsoft preferiscono mantenerci ancora un altro po’ sulle spine.

Foto: Xbox su Facebook

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments