Serie A, i verdetti della stagione 2012/2013

di Onofrio Marco Mancini
0 commenti

verdetti serie a 2012/2013

Tra mille polemiche si è chiusa ieri sera la Serie A 2012/2013. Un campionato che ha visto molte sorprese come la Fiorentina di Montella o l’incredibile Catania che è andato vicinissimo alla qualificazione europea, ma anche tante delusioni come le romane, finite fuori dall’Europa a cui però rimane la speranza della Coppa Italia, e soprattutto l’Inter che ha stabilito il record della peggiore annata dal dopoguerra con ben 16 sconfitte in 38 partite.

Il verdetto più importante, quello della vittoria dello scudetto, va ancora una volta alla Juventus che ha portato a casa il titolo numero 29 (per i tifosi è il 31esimo) con tre giornate d’anticipo. Al secondo posto, che regala l’accesso diretto alla Champions League, è arrivato il Napoli, mentre al terzo che manda ai play-offs di Champions ci arriva, pur arrancando, il Milan che ha ottenuto la qualificazione grazie al gol di Mexes arrivato a 3 minuti dalla fine del campionato.

Nell’Europa meno importante, per modo di dire, ci finiscono invece la Fiorentina che dovrà affrontare un turno di play-offs, l’Udinese che ne dovrà affrontare due, mentre l’unico posto che manda direttamente in Europa League se lo giocheranno le due romane domenica prossima nella finale di Coppa Italia.

E passiamo alle note dolenti. La retrocessione in Serie B infatti spetta a Palermo, Siena e Pescara. Gli abruzzesi si sono praticamente arresi già verso la fine del girone d’andata, ma hanno completamente mollato in quello di ritorno in cui non hanno vinto una sola partita, ma ne hanno perse 17 su 19. I toscani invece tornano in B con l’amaro in bocca, ben consapevoli di aver fatto un grande campionato e che se non fosse stato per i 6 punti di penalizzazione con cui sono partiti si sarebbero potuti salvare. Ed infine i siciliani che sono partiti malissimo, hanno poi fatto un girone di ritorno miracoloso con il ritorno di Sannino in panchina, ma che proprio nelle ultime 3 partite sono crollati sotto i colpi di squadre importanti come Juve, Fiorentina e Parma. In Serie A salgono dalla B il Sassuolo, il Verona e la vincente dei play-offs tra Brescia, Livorno, Empoli e Novara.

Foto: Juventus fan su Facebook

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento