Home / Salute / Alimentazione / Dieta Dash contro l’ipertensione e per dimagrire con una nutrizione completa

Dieta Dash contro l’ipertensione e per dimagrire con una nutrizione completa

dieta dash

La dieta DASH (Dietary Approaches to Stop Hypertension) è stata elencata tra i migliori programmi alimentari dallo U.S. News & World Report. Sviluppata inizialmente dal  National Heart, Lung e Blood Institute, la dieta Dash è nata per aiutare i pazienti che soffrono di ipertensione ed è disponibile online gratuitamente.

La dieta Dash è una dieta iposodica completa dal punto di vista nutrizionale e sicura. Oltre a ridurre la pressione sanguigna già dopo le prime due settimane di dieta, la Dash aiuta a prevenire i fattori di rischio del diabete e a preservare la salute del cuore. Le linee guida principali della dieta Dash prevedono:

  • potassio dieta dashun consumo maggiore di frutta e verdura;
  • la sostituzione dei prodotti lattiero-caseari grassi con latticini magri;
  • la riduzione del consumo di cibi ricchi di grassi saturi, acidi grassi trans e colesterolo cattivo;
  • consumare più cereali integrali, frutta secca, pesce e carni bianche;
  • mangiare meno carne rossa e dolci;
  • aumentare il consumo di cibi ricchi di magnesio, calcio e potassio.

Inizialmente il consumo di sale andrà ridotto a 2.400 milligrammi al giorno pari a 2,4 grammi, circa un cucchiaino da tè. Quando l’organismo si è abituato a questo razionamento, si può ridurre ulteriormente il consumo di sodio a 2/3 di un cucchiaino da te, circa 1.500 milligrammi al giorno, pari a 1,5 grammi di sale. Per seguire la dieta DASH bisogna consumare, nello specifico:

  • 7-8 porzioni di cereali integrali al giorno;
  • 4-5 porzioni di verdura e ortaggi al giorno;
  • 4-5 porzioni di frutta al giorno;
  • 2-3 porzioni di latticini magri al giorno;
  • 2 o 1 porzione di pesce o carne bianca al giorno;
  • 4 o 5 porzioni di noci o semi alla settimana;
  • meno di 5 porzioni di dolciumi alla settimana.

Questo è un piano alimentare da 1400-1600 calorie, utile per dimagrire. Una volta raggiunto il peso forma, aumentando leggermente le razioni di una o due unità ci si può attestare sulle 2000 calorie giornaliere. Per capire a quanto corrisponde una razione giornaliera ecco alcuni esempi pratici: per quanto riguarda i cereali integrali una porzione equivale a mezza tazza di riso integrale, cereali o pasta cotta o ad una fetta di pane; per quanto riguarda frutta e verdura una porzione corrisponde a una tazza piena di frutta o vegetali crudi o a mezza tazza di frutta e verdura cotte; per quanto riguarda i latticini una razione equivale a 230 millilitri circa per il latte; una razione di carne equivale a 85 grammi circa.  Qui trovate un’utile tabella di conversione in grammi se volete regolarvi meglio. Per iniziare la dieta Dash senza sforzi provate gradualmente a introdurre:

  • zuppa di lenticchie dieta dashuna porzione di verdure ad ogni pasto;
  • una porzione di frutta ad ogni pasto e come snack o merenda;
  • ridurre i condimenti della metà;
  • sostituire tutti i latticini e formaggi grassi con la versione magra;
  • non consumare mai più di 160 grammi di carne al giorno e sostituirla con hamburger e cotolette vegetariane;
  • aggiungere più legumi e verdure al menu settimanale;
  • consumare yogurt magro o noci per merenda al posto degli snack dolci o salati confezionati;
  • leggere attentamente le etichette dei prodotti alimentari per controllare la quantità di sale e non rischiare di sforare.

La dieta Dash aiuta a perdere peso in modo sano perché include molta frutta e verdura e cibi poveri di grassi e ipocalorici. Inoltre è ricca di proteine vegetali che ci aiutano a non perdere la massa magra e ad aumentare il metabolismo basale perché l’organismo brucia più calorie per processare le proteine rispetto ai carboidrati. I cereali integrali e la frutta secca, uniti al ridotto consumo di carne rossa e dolci, e al giusto apporto di calcio, essenziale per dimagrire, la rendono un programma alimentare consigliato dai medici per mantenere il peso forma e la salute ed eliminare il grasso gradualmente senza privazioni eccessive. Qui trovate un menu settimanale di esempio della dieta Dash stilato dai nutrizionisti e cardiologi che hanno ideato questo regime alimentare.

Fonti: High Blood Pressure and the DASH Diet – WebMD; Dashdiet.org
Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

dieta Optavia boss delle torte prima e dopo

Dieta Optavia: in cosa consiste il programma dimagrante seguito dal boss delle torte

Il boss delle torte Buddy Valastro ha perso 20 chili in pochi mesi seguendo la dieta Optavia. Ecco in cosa consiste questo programma dimagrante.

6 commenti

  1. Lo svantaggio delle diete è che impongono delle regole da seguire, stabiliscono il numero di portate a giorno di questo o di quell’alimento.

    E’ tuttavia possibile dimagrire in modo efficace e sano con un’alimentazione molto varia, stando attenti a non mangiare quantità eccessive.

    Fondamentale è abbinare attività fisica praticata in modo efficace e con costanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.