Home / Videogiochi / I giochi da non perdere in questa generazione di console

I giochi da non perdere in questa generazione di console

i migliori videogiochi dell'attuale generazione

L’attuale generazione delle console è ormai giunta agli sgoccioli. La Wii è ormai andata in soffitta (Nintendo non produce più giochi per questa console da diversi mesi), mentre PlayStation 3 e Xbox 360 diventeranno ferri vecchi entro la fine dell’anno. Eppure abbiamo ancora qualche mese per vivere le emozioni di queste console, prima che i videogiochi spariscano e lascino spazio a quelli nuovi. Prima che vadano in pensione però, dobbiamo assicurarci di aver giocato ai capolavori di questa generazione, e per questo abbiamo raccolto 10 titoli che, anche se magari non sono tra i più venduti, non si possono assolutamente perdere prima di passare alla next-gen.

10 – Halo 3: i possessori di Xbox 360 non possono essersi perso Halo 3. È vero che di recente è uscito il quarto capitolo, ma la chiusura della prima trilogia è qualcosa che non potrà ricapitare nella nuova generazione di Xbox.

9 – Batman Arkham City: secondo molti il miglior gioco della saga di Batman della storia. Eletto gioco dell’anno 2011, ha avviato una saga che sicuramente ritroveremo anche nelle nuove console.

8 – Gears of War: uno dei pezzi forti dell’attuale generazione, ha apportato diverse novità nel modo di giocare negli ultimi anni tanto da trainare le prime vendite della X360.

7 – Mass Effect 2: anche se l’intera trilogia è fenomenale, prendiamo l’uscita centrale come la migliore perché è stata quella della svolta. ME2 ha introdotto un modo nuovo di realizzare i videogiochi, quello in cui la storia cambia a seconda delle scelte fatte dall’utente, e non si può dire di aver giocato all’attuale generazione di console senza aver vestito i panni del comandante Shepard.

6 – The Legend of Zelda: Skyword Sword: su Zelda il dibattito su quale sia il miglior gioco della saga non troverà mai una fine. Abbiamo scelto questo titolo perché è stato un vero toccasana per la Wii (le vendite in calo si sono immediatamente impennate) e portato un’aria di freschezza alla saga che cominciava a puzzare di stantio.

5 – Red Dead Redemption: il coraggio messo in campo dagli sviluppatori di questo gioco va premiato, e così non possiamo non inserire Read Dead Redempion, come gameplay e trama tra i migliori di questa generazione.

4 – Metal Gear Solid 4: il più longevo e difficile della sua saga, è anche il titolo migliore che sia mai stato fatto (se la gioca con il primo MGS ma parliamo di due generazioni fa). Trama e scene filmate sono considerate tra le migliori delle console attuali, mentre il salto di qualità è stato fatto con una grafica al livello delle next-gen.

3 – Bioshock: anche se l’ultimo è quello che ha fatto il botto, non poteva esserlo senza il primo titolo. Infinite probabilmente lo ritroveremo nella nuova generazione, ma il primo titolo della saga sicuramente no. Per questo uno dei migliori FPS in circolazione lo potremo provare ancora soltanto per pochi mesi.

2 – Super Mario Galaxy: sicuramente il miglior gioco per Wii, è una di quelle killer app che hanno fatto vendere milioni di console, e che mancano maledettamente alla Wii U. Secondo i fans è il miglior videogioco della storia di Super Mario, e per una volta la critica sembra d’accordo.

1 – Uncharted 2: senza dubbio il miglior gioco per PS3, è un po’ l’Halo della console Sony: non si può averla senza averci giocato. La serie Uncharted è una delle migliori scommesse della PlayStation, ma nella seconda uscita è riuscita a rasentare la perfezione, migliorando tutti quegli aspetti che nel primo titolo non andavano bene. Offre momenti epici e memorabili che sarà difficile replicare nella nuova generazione, e che non è riuscita a riproporre nemmeno in Uncharted 3. Un must per chi ama i giochi di avventura.

Foto: Uncharted su Facebook

Potrebbe interessarti anche:

football manager 2019

Football Manager 2019: i migliori talenti sotto il milione di euro

Talenti giovani nel calcio ce ne sono tanti, ma quando non c'è un grande budget bisogna affidarsi ai potenziali campioni low-cost.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.