Home / Salute / Alimentazione / I cibi che favoriscono un’abbronzatura naturale e senza rischi

I cibi che favoriscono un’abbronzatura naturale e senza rischi

cibi abbronzatura pomodori

Dopo l’approfondimento sulle migliori creme solari, indispensabili per esporsi al sole in tutta sicurezza, torniamo a parlare di abbronzatura senza rischi spostandoci dalla spiaggia alla tavola. Alcuni cibi, infatti, ci regalano un’abbronzatura naturale, conferendoci un colorito sano, luminoso e leggermente dorato, proprio come dopo alcuni giorni di esposizione al sole moderata e adeguatamente protetta.

E come sempre, quando si parla di aspetto sano e naturale, nella dieta per una pelle lievemente dorata non possiamo che incontrare la frutta e la verdura. Un recente studio della Boston University ha infatti svelato che chi consuma più frutta e verdura ha un colorito dorato più gradevole, esteticamente, di un’abbronzatura selvaggia. E sicuramente anche più sano, perché quando ci esponiamo al sole troppo a lungo la nostra pelle può andare incontro a secchezza e invecchiare precocemente, senza contare il rischio di melanoma, alto per chi si espone senza uno schermo solare adeguato.

carote Ma quali sono i cibi che più colorano la nostra pelle? I cibi migliori da inserire nella dieta per un’abbronzatura naturale sono quelli ricchi di carotenoidi, potenti antiossidanti contenuti in grandi quantità nelle carote, ricche nello specifico di alfa-carotene, nei pomodori, ricchi di licopene, e negli spinaci che ci assicurano un pieno di beta-carotene. Ottime anche le prugne.

I ricercatori spiegano che consumare tante carote e pomodori porta l’organismo ad accumulare un surplus di carotenoidi che viene immagazzinato nel grasso che si trova appena sotto la pelle. Ed è proprio questo deposito di carotenoidi a regalare alla nostra cute un aspetto sano e un colore lievemente dorato. Bisogna mangiare almeno 5 porzioni ogni giorno per due mesi per assumere un colorito naturalmente abbronzato attraverso la dieta.

Ma oltre ai vantaggi estetici, c’è di più: fare il pieno di antiossidanti aiuta il nostro organismo a combattere quei radicali liberi in eccesso che si sprigionano durante e dopo una scottatura solare. Consumare carote, prugne, pomodori e spinaci in vacanza al mare può dunque fornire al nostro corpo i nutrienti essenziali per proteggersi dai danni del sole e contrastare l’invecchiamento cellulare causato dalle alte temperature. Ovviamente, alla dieta sana, ricca di carotenoidi, vanno sempre abbinati il buon senso, non esporsi mai tra le 12 e le 16, la crema solare a protezione alta nei primi giorni, e la moderazione nell’esposizione al sole.

Fonte: For a Gorgeous Sunless Tan, Eat These Healthy Skin Foods – Shape
Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

dieta Optavia boss delle torte prima e dopo

Dieta Optavia: in cosa consiste il programma dimagrante seguito dal boss delle torte

Il boss delle torte Buddy Valastro ha perso 20 chili in pochi mesi seguendo la dieta Optavia. Ecco in cosa consiste questo programma dimagrante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.