Home / Sport / Formula Uno / Formula 1 GP di Spagna, exploit Mercedes, Ferrari in terza fila

Formula 1 GP di Spagna, exploit Mercedes, Ferrari in terza fila

alonso

La prima fila sulla griglia di partenza del Gran Premio di Spagna sarà tutta di marca Mercedes. Non era mai successo che sia Rosberg che Hamilton partissero davanti a tutti in una gara, anche se poi alla fine conta anche terminare la corsa con quella stessa posizione. Un’impresa quasi impossibile visto che le due Mercedes vanno così forte anche perché consumano più delle altre le gomme e quindi poi, sul lungo termine, subiscono diversi contraccolpi.

Ad ogni modo possono dirsi soddisfatti del lavoro effettuato Rosberg ed Hamilton visto che hanno dominato le qualifiche sin dall’inizio. Dopo una Q1 senza grossi sussulti, cominciano le prime sorprese nella Q2 quando Button rimane incredibilmente fuori dalla terza qualifica, e viene superato dal suo compagno di squadra Perez per la prima volta quest’anno. Rischia tantissimo anche Hamilton che fino a poco prima della bandiera a scacchi era undicesimo, ma riesce ad effettuare un ultimo sorprendente giro con cui strappa il primo posto e lascia fuori Ricciardo.

L’ultima qualifica è tutta basata sulla strategia. Le Ferrari effettuano due tentativi, così come la Mercedes, mentre la Red Bull prova con un giro secco. Alla fine la meglio l’avranno le Mercedes che sembrano molto più veloci di Alonso e Massa. I ferraristi, che però tra tutti sembrano avere l’auto più affidabile, chiudono in quinta e sesta posizione. Bene Vettel che non può nulla contro lo strapotere della casa tedesca, ma anche Raikkonen che riesce sempre a piazzarsi nelle posizioni che contano. Male invece Webber che però potrebbe guadagnare qualche posizione per aver denunciato una manovra scorretta di Massa in Q2 che potrebbe costargli qualche posizione nella griglia di partenza di domani. Queste le posizioni definitive:

  1. Rosberg
  2. Hamilton
  3. Vettel
  4. Raikkonen
  5. Alonso
  6. Massa
  7. Grosjean
  8. Webber
  9. Perez
  10. Di Resta
  11. Ricciardo
  12. Vergne
  13. Sutil
  14. Button
  15. Hulkenberg
  16. Gutierrez
  17. Bottas
  18. Maldonado
  19. Van der Garde
  20. Bianchi
  21. Chilton
  22. Pic

Potrebbe interessarti anche:

alonso incidente

Alonso dopo l’incidente perde la memoria, carriera a rischio?

Al risveglio credeva ancora di pilotare un go-kart e aveva dimenticato i due titoli mondiali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.