Home / Ambiente / Energie rinnovabili / La primavera delle rinnovabili, in Spagna 54% di elettricità da energia pulita ad aprile

La primavera delle rinnovabili, in Spagna 54% di elettricità da energia pulita ad aprile

rinnovabili idroelettrico spagna

Quella del 2013 verrà ricordata come la primavera delle rinnovabili in Spagna. Nel mese di aprile è stata infatti prodotta da fonti rinnovabili ben il 54% dell’elettricità totale generata nel Paese. Un record che ha battuto quello del mese immediatamente precedente. A marzo, infatti, la Spagna aveva prodotto il 51,8% dell’energia elettrica complessiva generata sul territorio nazionale da fonti rinnovabili.

Nel dettaglio, secondo i dati diffusi dalla Red Electrica de España (REE), dal comparto idroelettrico è arrivata una fetta del 25% della produzione elettrica complessiva di aprile. La seconda fonte di energia rinnovabile spagnola è l’eolica, a quota 22%, seguita dall’energia solare da fotovoltaico con il 3,5%  e dall’energia solare termica, attestatasi nel mese di aprile all’1,3%.

turbine eoliche spagnaNel 2006 l’energia elettrica prodotta in Spagna da fonti rinnovabili si attestava sul 19% del totale di elettricità generato nel Paese. Negli ultimi sette anni si è assistito ad una crescita impressionante che ha portato le rinnovabili a coprire il 35% nel 2010. Nel 2011 e nel 2012 c’è stato un lieve calo e le percentuali di elettricità generata dall’energia pulita si sono attestate rispettivamente al 33% e al 32%. Quest’anno la crescita dovrebbe ripartire.

Nel 2012 l’energia eolica ha generato il 18,2% dell’elettricità spagnola, il solare fotovoltaico ha coperto il 3% della produzione totale di elettricità e il solare termico l’1.3%. Lo scorso febbraio a dominare la scena è stato l’eolico che ha stabilito un record, classificandosi come la prima fonte di energia nel mix energetico del Paese nel mese di gennaio, a quota 6 terawattora (TWh). E la politica energetica spagnola guarda proprio al vento per coprire in modo sempre maggiore il fabbisogno energetico del Paese nei prossimi anni. L’obiettivo è arrivare a generare il 40% del fabbisogno di energia elettrica del Paese dall’eolico da qui al 2020.

Molto meno sfruttato il potenziale del solare. Basti pensare a regioni come l’Estremadura, nella Spagna occidentale, che può contare su 3.200 ore di sole all’anno, in media 8 ore al giorno. Proprio in questa provincia verrà costruito un impianto fotovoltaico da 250 MW, il terzo più grande al mondo. Il progetto avrà un costo stimato di 270 milioni di euro e non si avvarrà di incentivi e sussidi statali. Il sole è un investimento sicuro nella regione, l’estate delle rinnovabili è sempre più vicina in Spagna.

Fonte: 54% Of Spain’s Electricity Generation In April From Renewables – Clean Technica
Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

parco fotovoltaico in Giappone

Fotovoltaico: in Giappone foreste distrutte per far spazio a mega centrali

In Giappone verranno distrutti centinaia di ettari di foreste vergini per far posto alle mega centrali solari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.