Home / Animali / Gatti / Otto oggetti e cibi comuni pericolosi per i nostri gatti

Otto oggetti e cibi comuni pericolosi per i nostri gatti

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

oggetti pericolosi gatto gomitoli lana

Siamo abituati a pensare che il pericolo venga dagli oggetti strani, dai cibi sconosciuti ed esotici perché il nostro cervello associa a potenziali pericoli tutto ciò che gli è estraneo e poco noto. Eppure spesso il pericolo viene da persone, oggetti e cibi familiari che consumiamo ed utilizziamo quasi ogni giorno. Basti pensare a tutte le sostanze tossiche contenute nei deodoranti, ai pesticidi dei cibi, agli effetti collaterali anche gravi di alcuni farmaci comuni. Non voglio mettervi ansia ma anche per quanto riguarda l’incolumità dei nostri gatti è bene prestare attenzione a tutti i pericoli casalinghi. Ecco alcuni cibi e oggetti che possono essere pericolosi per il gatto ma che sono quasi sicuramente presenti in ogni casa:

  • Le scatolette di tonno. Ogni tanto inserire del tonno nella ciotola dei croccantini per renderlo più appetibile può non causare alcun rischio al micio, ma se diamo regolarmente il nostro tonno in scatola al gatto, potrebbe andare incontro a scompensi nutrizionali e accumulare troppo mercurio. Noi siamo più pesanti di un gatto e riusciamo ad attutire valori più alti di mercurio presenti nel pesce, ma i gattini e i mici di qualche chilo a lungo andare potrebbero intossicarsi se mangiano sempre scatolette di tonno.
  • Uva, uva passa e uvetta. Può causare al gatto insufficienza renale. Se il micio vomita ed è iperattivo date un’occhiata al cesto della frutta per vedere se manca tanta uva.
  • cioccolato. A causa della teobromina, sostanza eccitante, può causare tremori, accelerazione del battito cardiaco e danni anche gravi al gatto. Occhio a tutti i tipi di cioccolato, da quello bianco a quello fondente, anche se è quello fondente ad essere maggiormente pericoloso.
  • I gigli e i loro bulbi sono tossici per il gatto. Se il gatto sgranocchia le foglie di Lilium può andare incontro a salivazione eccessiva, vomito, perdita di appetito, aumento della minzione e dopo uno due giorni difficoltà di minzione. Contattate immediatamente il veterinario per scongiurare il peggio, prima intervenite, più limitati saranno i danni.
  • alcolici gattoAlcol. Gli alcolici mandano su di giri il gatto e possono portare al coma se il micio ingerisce liquori molto alcolici. Per regalare al gatto la stessa ebbrezza dell’alcol senza rischi meglio dargli della sana erba gatta.
  • Il paracetamolo. Si trova in molti farmaci da banco. Se vi cade una pillola a terra per sbaglio, cercatela immediatamente perché il gatto è molto sensibile a questo principio attivo. Tra i sintomi di intossicazione da acetaminofene figurano: gengive grigiastre, respiro affannoso, gonfiore del viso o del collo o degli arti, ipotermia, vomito, ittero (la colorazione giallasta della pelle, ndr), e coma.
  • La pianta di aloe è tossica per il gatto e può causare vomito, diarrea, anoressia, tremori, letargia e cambiamenti nel colore delle urine.
  • I gomitoli. Anche se in molte cartoline, foto e disegni i gattini sono raffigurati con dei gomitoli di lana, sono molto pericolosi per il micio. Mettendoli in bocca e masticandoli, il gatto ingerisce quantità di lana e filo che si accumulano nello stomaco e possono provocare un’ostruzione intestinale e addirittura causarne la morte.

Fonte: 8 Things You Probably Have at Home That Can Kill Your Cat – Catster
Foto: © Thinkstock

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments