Home / Videogiochi / Lords of Football, recensione e voto utenti

Lords of Football, recensione e voto utenti

recensione lords of football

Realizzare un videogioco calcistico del tutto nuovo oggi è un rischio, e lo sa bene la EA che tentando di sfidare Football Manager si è scottata, come lo sa la Konami che anche con una saga affermata come PES arranca dietro FIFA. Ci voleva un’idea nuova, come ad esempio guardare il calcio dagli occhi di un allenatore che prima dei freddi numeri guarda le persone. E così ecco servito Lords of Football, un videogioco di calcio che però mette in secondo piano il punto di vista sportivo e si avvicina di più a quello psicologico.

Tentando di sembrare un po’ Football Manager, un po’ The Sims, con una spruzzata di psicologia spicciola, il risultato è un prodotto che non fa bene nessuna delle tante cose. Non è un lontano parente di FM (e forse nemmeno ci sperava) perché il calcio è tenuto solo di contorno. Sì, ci sono gli allenamenti e le partite, ma già il fatto che non ci siano le licenze, non dico dei giocatori, ma nemmeno dei nomi delle squadre, è già un punto a sfavore. Inoltre si aggiunge un’interfaccia molto poco intuitiva (il calciomercato è incomprensibile) ed un gameplay confuso e arrabattato. Inoltre le serate di feste e bagordi durano più di una partita.

Non è The Sims perché, pur tentando di imitarne la grafica e le animazioni (almeno in questo il lavoro è ben riuscito), i calciatori sono indisciplinati, nel senso che anche quando gli si ordina di fare un compito, non lo eseguono come i Sims, ma dopo un po’ mollano e fanno altro. Finché bisogna star dietro ad 1-2 personaggi va bene, ma provate a star dietro ad un branco di 25 giocatori, e poi fateci sapere.

Qualche aspetto positivo c’è, e cioè il comparto di primo impatto, quello grafico e sonoro. Ottima la scelta del doppiaggio in italiano e benissimo la grafica, superiore anche a quella della maggior parte dei titoli odierni. Malissimo invece il gameplay. Bisognerebbe insegnare agli sviluppatori come si usa il tasto pausa. Durante una normale giornata, con alcuni giocatori che si allenano, altri che fanno fisioterapia, palestra, ed altri ancora che stanno in punizione, bisognerebbe mettere più volte in pausa per cercare di capire ognuno dei 25 giocatori che si hanno in rosa di cosa ha bisogno. Ed invece il tasto pausa non c’è. E così metti un calciatore a fare un tipo di allenamento, manda un altro in punizione, fai curare un altro ancora ma nel frattempo il primo ha smesso di allenarsi. Mentre cerchi di capire il perché quello che avevi messo in punizione abbandona il campo e va a fare altro. In tutto questo ci sono altri venti giocatori che hanno terminato l’allenamento sempre nello stesso potenziale, in modo da non migliorare negli altri. Insomma, una confusione da far venire il mal di testa.

Almeno c’è la domenica e con la partita ci si rilassa. Ed invece anche qui i tempi sono tutti sbagliati. La partita, simulata, è rapida come dovrebbe essere, ma poi inspiegabilmente si perde tantissimo tempo quando ci sono rimesse laterali e punizioni. Il timer che va velocissimo perché certamente non si può stare 90 minuti per una partita finta, incredibilmente va al rallenty quando la palla esce dal campo. Inoltre, da allenatore, si possono dare delle indicazioni ai propri calciatori. Ma per darle con un certo realismo, bisognerebbe darle in tempo reale. Ed invece qui che non serve, compare il tasto pausa. Per dire al proprio calciatore quello che deve fare bisogna necessariamente fermare il gioco.

LoF a quanto pare non è piaciuto nemmeno alla stampa internazionale dato che il voto medio è 51/100. Un po’ meglio invece il voto degli utenti che su Metacritic lo hanno salvato con 6,8. Il voto di M’informo è invece un mesto 4/10. Si poteva fare di più e meglio, e speriamo che gli sviluppatori abbiano imparato la lezione, se hanno intenzione di proporre un Lords of Football 2. Per chi non lo conoscesse, vi lasciamo al trailer.

Foto: Lords of Football su Facebook

Potrebbe interessarti anche:

Assassin's Creed Odyssey

Assassin’s Creed Odyssey, guida ai finali alternativi

6 scelte prese durante il gioco influenzeranno il finale: ecco quali sono e come ottenere tutti i finali alternativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.