Home / Animali / Cani / Galateo del cane al parco, come gestire gli incontri con altri cani

Galateo del cane al parco, come gestire gli incontri con altri cani

galateo del cane al parcoLa passeggiata al parco con il nostro cane è un momento importante sia per fortificare il nostro legame sia per permettergli di socializzare con altri cani. Quando sono al guinzaglio, però, non tutti i cani reagiscono allo stesso modo agli incontri con altri quattrozampe. In alcuni casi il nostro cane potrebbe infatti non gradire che un cane estraneo si avvicini così tanto per annusarlo e fiutarlo. Questo comportamento non va assolutamente confuso con l’aggressività, problema comportamentale ben più grave. L’addestratrice cinofila Marthina McClay spiega infatti, in un interessante articolo apparso su Dogster, che questa reazione avversa del cane ai nuovi incontri è una delle tante generate non da un suo comportamento errato bensì dai nostri errori.

La McClay paragona gli incontri al parco del cane con altri cani all’approccio di noi umani con persone sconosciute ad una festa. Pensate a cosa proveremmo se qualcuno si avvicinasse all’improvviso a due millimetri dalla nostra bocca, standoci appiccicato. Sicuramente una sensazione di fastidio e di invadenza. Ebbene molti cani, quando sono al guinzaglio, acquistano una maggiore consapevolezza del loro spazio vitale, dell’area in cui possono muoversi liberamente tra noi e il resto del mondo. Un’invasione improvvisa e brusca di questo spazio, peraltro alquanto limitato, può dunque infastidirli e provocare una reazione scontrosa.

Anche quando il nostro cane non mostra alcun fastidio se si avvicinano altri cani, è bene ricordare che non sappiamo se valga anche il contrario e per rispettare gli altri cani e proprietari è bene sapere come comportarsi. L’esperta suggerisce dunque di limitare il disagio del cane e gli scontri con altri cani e i loro proprietari, adottando alcune semplice regole basilari del galateo del cane:

  • cane parco incontro altri caniQuando incontriamo un cane mai visto prima sul nostro percorso è meglio evitare di fermarsi per i saluti di rito.
  • Se i cani invece si sono già incontrati altre volte, lasciamo pure che si salutino.
  • Per fare in modo che il nostro cane non diventi insistente nell’approccio con gli altri cani, è bene risultare ai suoi occhi più interessante dei suoi simili. Ci sarà dunque di grande aiuto stimolarlo con giochi e ricompense ad ogni passeggiata, in modo che sappia che starci vicino e ubbidirci è più divertente dell’ambiente circostante.
  • Teniamo sotto controllo il cane quando fiuta il didietro di un altro cane o si lascia fiutare: è un comportamento del tutto normale tra cani, ma è bene rimanere vigili.
  • Non lasciare che gli altri cani invadano lo spazio vitale del nostro cane e non invadiamo gli spazi altrui, un po’ come la distanza minima di sicurezza tra automobili.
  • Evitiamo i proprietari che ci vengono incontro dicendo: “Il mio cane vuole salutare il tuo” e poi lo strattonano costringendolo a socializzare. Se il cane non è interessato all’approccio è evidente, a dispetto di quello che afferma il proprietario.
  • Ricordiamoci, infine, che molti cani da giovani possono aver avuto poco esperienze con i saluti al guinzaglio e dunque ora sono più apprensivi e sulla difensiva quando incontrano cani nuovi.

Fonte: Dog-walking etiquette: 7 tips for a better walk – Dogster
Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

tagliaunghie per cani

Tagliaunghie per cani: come si usa e come sceglierlo

Guida alla scelta e all'uso del tagliaunghie per cani, uno strumento indispensabile per la salute dei nostri amici a quattro zampe.

3 commenti

  1. Pingback: Cani guida per ciechi, 10 errori e falsi miti dovuti a preconcetti - M'informo

  2. Pingback: Cani in ufficio, il valore di un'azienda si misura dall'amore per Fido - M'informo

  3. Pingback: Il decalogo del cane al parco per gestire l’incontro con gli altri cani | Gatto Miao Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.