Home / Videogiochi / Xbox 720 avrà un abbonamento obbligatorio

Xbox 720 avrà un abbonamento obbligatorio

nuova xbox

Nuovo capitolo sulle indiscrezioni riguardanti la Xbox 720 (nome non definitivo, usato solo per convenzione per indicare la Xbox di prossima generazione). A quanto pare comincia a diradarsi la nebbia fitta che c’era sul prezzo e si comincia a capire di più. A far chiarezza sulla vicenda ci prova Paul Thurrott, uno dei blogger di tecnologia più famosi in America, che si è guadagnato la fama internazionale grazie ad indiscrezioni, tutte poi confermate, sulla Xbox 720, come ad esempio l’indicazione per primo della data del 21 maggio come quella della presentazione della nuova console, oppure la presenza del Kinect 2 e del sistema operativo Windows 8.

Questa volta Thurrott fa chiarezza sul prezzo, partendo dal punto in cui ci eravamo fermati l’ultima volta, ovvero lo svelamento di 3 tipologie di Xbox, una più costosa, una meno costosa ma con abbonamento obbligatorio ed una economica chiamata Stingray. Ecco cosa ci rivela oggi Thurrott.

La buona notizia è che cade definitivamente l’obbligatorietà alla connessione internet. Non ci sarà bisogno, per giocare, di stare sempre connessi, ma tutta la vicenda è sorta intorno ad un problema simile: l’obbligatorierà riguarderà l’abbonamento. La versione “intermedia” infatti prevederà un abbonamento che si dovrà pagare per forza almeno per i primi due anni; la versione più costosa invece avrà uno sconto sull’abbonamento, ma questo non sarà obbligatorio.

Parlando in soldoni scopriamo che la versione più onerosa costerà 499 dollari più un abbonamento ad Xbox Live facoltativo di 10 dollari al mese, quella intermedia costerà invece 299 dollari, ma l’abbonamento sarà obbligatorio e costerà 15 dollari al mese. Dunque chi abitualmente gioca su internet con la Xbox ha due scelte, mentre chi preferisce giocare in single player avrà una sola scelta: acquistare la versione più costosa.

Di solito in questi casi il cambio euro-dollaro non varia le cifre, ma se invece dovesse contare, considerando che non ci sono costi di trasporto internazionale ma le versioni europee sono costruite in Germania, il prezzo in euro sarà di 380+7,5 al mese per la versione base e 228+11,50 al mese per quella più bassa.

Abbiamo tralasciato volutamente la versione economica. Su questa infatti bisogna fare un discorso a parte. Qui la connessione ad Xbox Live non è presa in considerazione, sarà libera come lo è ora. Il motivo per cui costerà di meno, anche se il prezzo non è stato specificato ma dovrebbe aggirarsi intorno ai 100 euro, è perché si tratterà di una versione della Xbox 360 leggermente più potente, ma non molto differente rispetto a quella odierna, e le mancherà qualche dotazione come il Kinect 2. Il vantaggio sarà di acquistare una console abbastanza potente ad un prezzo abbordabile, lo svantaggio è che non sarà una next-gen.

Foto Xbox su Facebook

Potrebbe interessarti anche:

God of War

God of War: recensione, un nuovo inizio per la saga di Kratos?

Una saga che continua per chiudere quella vecchia ed iniziarne una nuova: ecco l'avventura del "nuovo" God of War.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.