Home / Animali / Cani / Ipersalivazione nel cane, cause e rimedi naturali

Ipersalivazione nel cane, cause e rimedi naturali

cane ipersalivazione

L’ipersalivazione nel cane, nota anche come ptialismo o scialorrea, è un disturbo che causa una salivazione eccessiva. Come è facile immaginare, in particolar modo se avete un cane molto grande, la salivazione eccessiva può essere fonte di disagio. Inoltre potrebbe nascondere delle malattie e dei problemi di salute più gravi, due buone ragioni per cercare di capire da cosa dipende.

Iniziamo con alcune precisazioni d’obbligo: l’ipersalivazione, a volte, quando non dura molto e non è accompagnata da altri sintomi, è un fenomeno assolutamente normale. Il cane, infatti, può produrre più saliva quando fiuta odori molto invitanti e appetitosi, quando è eccitato o ancora quando c’è molta umidità nell’aria. Inoltre ci sono alcune razze, tra cui l’Alano, che producono molta saliva per via della particolare conformazione della bocca e delle labbra.

In altri casi, invece, l’ipersalivazione può essere scatenata da una malattia. Tra le cause dell’ipersalivazione nel cane figurano:

  • La stomatite, un’infiammazione che colpisce delle mucose orali, le membrane che rivestono l’interno della bocca del cane.
  • La gengivite, un’infiammazione che interessa le gengiva.
  • Malattie dentali.
  • Traumi, ulcere e lesioni ai danni del cavo orale o della lingua.
  • Punture di insetti o contatto con sostanze chimiche tossiche e aggressive.
  • Tumori o presenza di corpi estranei nel cavo orale, nell’esofago.
  • Nausea.
  • Malattie metaboliche.
  • Disfunzioni che interessano il sistema nervoso e che impediscono una corretta deglutizione e salivazione.

cane sbavaSpesso quando la produzione eccessiva di saliva è generata da altre malattie e disturbi sottostanti si verificano anche altri sintomi. Dobbiamo preoccuparci se notiamo nel cavo orale del nostro cane rigonfiamenti e masse anomale, se la salivazione eccessiva è accompagnata da alito pesante e cattivo, se il cane non riesce a masticare e deglutire, se sbava da più di due ore ininterrottamente, se si presentano anche letargia, debolezza, vomito e difficoltà respiratorie.

Le cure e i trattamenti per l’ipersalivazione nel cane dipendono ovviamente dalla causa scatenante. Dopo aver visitato il cane e riscontrato la presenza di eventuali altri sintomi, il veterinario effettua una diagnosi e prescrive il rimedio più appropriato a risolvere la causa scatenante. Si va dalla rimozione di eventuali corpi estranei alla pulizia dei denti, da una terapia farmacologica a base di antinfiammatori agli antibiotici in caso di infezioni.

A casa possiamo prevenire gli episodi di ptialismo garantendo al nostro cane un’igiene orale impeccabile e monitorando i sintomi spia di infezioni alla bocca o tumori.

Fonte: Ptyalism (Hypersalivation) in dogs – Petplace
Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

cane si morde le zampe

Perché il cane si morde le zampe, dalle allergie alle ferite

Ecco perché il tuo cane si morde le zampe, dalle allergie della pelle alle ferite, e quando è il caso di preoccuparsi e portarlo dal veterinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.