Home / Salute / Medicina / I sintomi del cancro che molte donne ignorano

I sintomi del cancro che molte donne ignorano

sintomi del cancro

Riconoscere i sintomi del cancro è fondamentale per correre ai ripari tempestivamente. La diagnosi precoce quando si tratta di cancro può fare la differenza tra il successo della terapia e il fallimento delle cure anticancro, tra una qualità della vita normale e una perenne lotta contro il tumore, tra la vita e la morte. Così come è fondamentale la prevenzione del cancro, con uno stile di vita e un’alimentazione sana ed evitando le dipendenze, è importante anche sottoporsi regolarmente a dei controlli medici per individuare il cancro in una fase precoce, quando è facile estirpare le cellule cancerose, ancora limitate, senza terapie troppo invasive e debilitanti.

Conoscere e ascoltare il proprio corpo per individuare disfunzioni e anomalie è altrettanto fondamentale e a qualsiasi età. Dagli oncologi americani ci arriva un’utile guida ai sintomi che noi giovani donne non dovremmo mai trascurare e che spesso invece ignoriamo.

tosse cancroPerdita di peso non giustificata da diete, sport, stress o malattie in corso. Ovviamente non bisogna diventare ipocondriaci e allarmarsi per ogni minimo cambiamento del nostro corpo. Per avere un’idea più precisa di cosa si intensa per perdita di peso eccessiva gli esperti spiegano che bisogna preoccuparsi quando si perdono 4,5 kg in un mese, senza aver aumentato l’attività fisica e senza aver seguito diete ipocaloriche. La perdita di peso apparentemente immotivata potrebbe dipendere dal cancro o dalla tiroide troppo attiva. Consultate il medico.

Gonfiore. Molte donne non ci fanno caso ma il gonfiore se associato a sintomi come dolore addominale, dolore pelvico, senso di sazietà raggiunto troppo velocemente e problemi urinari come lo stimolo impellente di andare in bagno, può essere il sintomo spia di un cancro ovarico.

Cambiamenti radicali nel seno. Oltre ai noduli, da inviduare con l’autopalpazione, bisogna monitorare l’eventuale arrossamento e ispessimento della pelle sul petto, che potrebbe indicare una forma molto rara ma aggressiva di cancro al seno infiammatorio. Un’eruzione cutanea che persiste per settimane va senz’altro esaminata. Anche le modifiche del capezzolo ed eventuali perdite, al di fuori dall’allattamento, meritano un esame più attento. Imparate a parlarne con il medico.

Perdite di sangue. Dopo la menopausa possono indicare un cancro all’endometrio. Un’emoraggia gastrointestinale può essere invece il sintomo di un cancro del colon-retto. Insospettitevi soprattutto se il vostro ciclo è regolare.

Per quanto riguarda la pelle non bisogna monitorare soltanto i cambiamenti di forma, aspetto e colorito dei nei, ma anche cambiamenti nella pigmentazione della pelle. Se irritazioni, macchie, sanguinamenti, perdite di tessuto e rossori durano per più settimane, meglio fargli dare un’occhiata al medico.

Difficoltà a deglutire: può indicare un tumore gastrointestinale, come il cancro all’esofago.

Perdite di sangue insolite. Sangue nelle urine o nelle feci: può essere il sintomo di un cancro al colon. Se non abbiamo il ciclo e notiamo sangue nel water può dipendere da calcoli renali o cancro dei reni. Anche tossire sangue deve insospettire. Se capita più di una volta consultate il medico.

Depressione associata a dolore addominale. Recenti studi hanno indicato che esiste una relazione, anche se ancora poco chiara, tra il sentirsi depressi e provare dolore addominale e il cancro del pancreas.

perdita di peso cancroIndigestioni frequenti: possono indicare, quando non si è in gravidanza e non si sta guadagnando peso, un cancro alla gola, all’esofago o allo stomaco.

Macchie bianche all’interno della bocca o sulla lingua: chi fuma in particolare dovrebbe stare molto attenta a questo sintomo che precorre il cancro alla bocca.

Dolore persistente e ingiustificato da altre cause: meglio parlarne con il medico per farvi prescrivere dei controlli.

Gonfiore dei linfonodi del collo o sotto l’ascella. Se non ci sono infezioni in corso che giustifichino il gonfiore dei linfonodi, il medico può consigliare una biopsia per escludere un cancro.

Febbre: quando non ci sono sintomi influenzali o altre infezioni, può indicare leucemia e linfomi.

Affaticamento: sentirsi sempre stanchi senza una ragione può dipendere, in alcuni casi, dal cancro allo stomaco, al colon o dalla leucemia.

Tosse persistente: può essere il sintomo di cancro ai polmoni o alla gola, in particolar modo se si è fumatrici. Ovviamente escludendo altre malattie, come le sindromi da raffreddamento e le allergie, che causano tosse per diverse settimane a volte.

Ovviamente e fortunatamente non sempre questi sintomi indicano la presenza di un cancro, ma sono sicuramente dei segnali spia che non vanno ignorati. Parlarne con il medico non costa nulla ma potrebbe rassicurarvi o salvarvi la vita, sicuramente non nuoce alla salute. Ricordate, infine, che un sintomo preoccupante non è mai isolato e non dura per pochi giorni o per poche ore, quindi consultate il medico soltanto se è persistente e davvero preoccupante, non andate in ansia per un singolo attacco di tosse o per un giorno di affaticamento.

Fonte: 15 Cancer Symptoms Women Ignore – WebMD
Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

Graffio del gatto: quali malattie può trasmettere e come curarlo

Un gatto ti ha graffiato e sei preoccupato per la trasmissione di malattie? Niente paura! Scopri come medicare il graffio di un gatto e come riconoscere i sintomi di un'infezione.