Home / Animali / Veterinario a domicilio, pro e contro delle visite a casa per cane e gatto

Veterinario a domicilio, pro e contro delle visite a casa per cane e gatto

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

veterinario a domicilio

Molti veterinari effettuano le visite di controllo a domicilio venendo incontro alle esigenze dei proprietari anziani che non possono spostarsi facilmente o fare lunghe file nello studio veterinario, in attesa del loro turno. O ancora il servizio a domicilio è utile per rendere meno traumatica la visita al gatto o al cane che non ama entrare nel trasportino o che ha reazioni di ansia quando entra nello sala d’attesa e nello studio.

Gli animali infatti lasciano tracce ormonali ben distinguibili quando provano paura e dunque può capitare che l’ambiente dello studio agiti il cane o il gatto alla prima annusata. Per non parlare degli incontri anche se protetti dal trasportino tra cani e gatti che non si conoscono. Alcuni veterinari non fanno pagare un prezzo superiore per la visita a domicilio.

Tra i vantaggi che offre la visita del veterinario a casa figurano senza dubbio:

  • uno stress inferiore per l’animale che non deve entrare nel trasportino e non sente gli odori che ha imparato a odiare di farmaci e disinfettanti e non viene a contatto con altri animali;
  • la possibilità per il veterinario di monitorare l’ambiente di vita del gatto o del cane, diagnosticando più facilmente malattie che derivano dall’alimentazione scorretta o dalla mancanza di spazio e stimoli a sufficienza;
  • la maggiore disponibilità dell’animale che in molti casi si sente al sicuro nel suo ambiente e si fa visitare più facilmente.

visite veterinario a casaOltre ai pro ci sono anche dei contro come in tutto, d’altra parte. Vi conviene valutare se i benefici superino gli svantaggi e parlarne anche con il vostro veterinario di fiducia, osservando come reagisce il vostro pet. Tra i contro del veterinario a domicilio elenchiamo:

  • l’impossibilità di eseguire procedure più complesse per ovvie ragioni come la mancanza di macchinari e strumenti più specifici così come di un ambiente sterile;
  • i costi a volte maggiori;
  • la disponibilità oraria che va concordata con il veterinario al di fuori dell’orario in studio;
  • la reazione di molti animali che si nascondono alla vista del veterinario e rendono difficile terminare la visita.

E voi avete esperienza di veterinari a domicilio? Come hanno reagito il cane e il gatto? Preferite questa modalità alle visite in studio? Se vi va raccontateci nei commenti le vostre esperienze, positive e negative che siano, in modo da aiutare altri proprietari a valutare meglio questa opzione. Alla prossima dalla redazione di M’informo Animali!

Foto: © Thinkstock

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments