Diabete di tipo 2, bevande zuccherate aumentano del 22% il rischio

di M'informo Salute
1 commenti

bevande zuccherate diabete di tipo 2

Pubblicità

Consumare 336 millilitri di bevande zuccherate ogni giorno accresce il rischio di ammalarsi di diabete di tipo 2. Lo rivela un recente studio pubblicato sulla rivista specializzata Diabetologia, edita dalla European Association for the Study of Diabetes.

Pubblicità

Secondo gli autori, i ricercatori Dora Romaguera, Petra Wark e Teresa Norat, afferenti all’Imperial College di Londra, bastano 12 once di bibite zuccherate, inclusi i soft drink, le bevande spacciate per light, per aumentare di una percentuale considerevole il rischio di insorgenza del diabete di tipo 2, una piaga sociale, vera e propria epidemia oggi nei Paesi occidentali. La dieta occidentale, infatti, prevede sempre più bevande e prodotti trasformati con zuccheri aggiunti e ogni giorno l’organismo è imbottito di zuccheri in eccesso, nocivi per la salute.

Chi consuma 336 millilitri di bevande zuccherate ogni giorno va incontro ad un rischio di ammalarsi di diabete di tipo 2 superiore del 22% rispetto a chi non inserisce nell’alimentazione quotidiana bibite gassate e zuccherate. In America del Nord, dove molti abusano di bibite gassate e dolci, sono stati effettuati numerosi studi sul legame tra le bevande zuccherate e il diabete di tipo 2, ma i ricercatori britannici volevano analizzare questa relazione pericolosa in base alle abitudini di consumo e alla predisposizione alle malattie metaboliche degli europei.

soft drink diabeteI ricercatori hanno analizzato i dati di ben 12.403 diabetici provienti da otto diversi Paesi europei, tra cui l’Italia, e una sub-coorte di 16.154 individui. Nello specifico è stato analizzato l’impatto del consumo regolare di succhi di frutta con zuccheri aggiunti, bevande analcoliche dolcificate, soft drink. Il dato preoccupante è che più il consumo di bevande zuccherate aumenta, più il rischio lievita di un ulteriore 22%. Fermarsi al primo soft drink e acquistare succhi di frutta senza zuccheri aggiunti è dunque fondamentale per prevenire il diabete di tipo 2.

Pubblicità

Limitare il consumo di bevande zuccherate ai momenti di aggregazione sociale, consumando acqua il resto dei giorni durante i pasti, e tenere sotto contro l’indice di massa corporea sono sicuramente due fattori di prevenzione fondamentali per scongiurare il rischio di ammalarsi di diabete di tipo 2.

Fonte: Study shows drinking one 12oz sugar-sweetened soft drink a day can increase the risk of type 2 diabetes by 22 percent – EurekAlert!; The InterAct consortium. Consumption of sweet beverages and type 2 diabetes incidence in European adults: results from EPIC-InterAct. Diabetologia, 2013 (in press) DOI: 10.1007/s00125-013-2899-8
Foto: © Thinkstock

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche

1 commenti

Valori insulina normali, alti o bassi: come calcolarli - M'informo 30 Marzo 2015 - 12:36

[…] La glicemia è considerata, nella credenza popolare, una malattia. In realtà non lo è, ma è soltanto la concentrazione di glucosio nel sangue. Si può parlare di condizione medica solo in caso di ipoglicemia (bassa quantità di glucosio) o iperglicemia (alta quantità di glucosio). In quest’ultimo caso, l’iperglicemia favorisce la comparsa del diabete. In particolare il diabete compare quando l’insulina prodotta dal pancreas non è sufficiente a contrastare i livelli di glucosio nel sangue. Se la produzione di insulina è interrotta del tutto o quasi, si parla di diabete di tipo 1; quando è ridotta o non efficace, si parla di diabete di tipo 2. […]

Rispondi

Lascia un commento