Home / Attualità / Politica / Enrico Letta nominato Presidente del Consiglio, questi i probabili ministri

Enrico Letta nominato Presidente del Consiglio, questi i probabili ministri

letta presidente del consiglio

Il capo dello Stato ha appena nominato Enrico Letta Presidente del Consiglio. Un nome che senza dubbio sarà contestato dalla società civile ma che mette d’accordo un po’ tutte le forze in Parlamento. Nei prossimi giorni Letta chiederà la fiducia, chiaramente scontata, alle due Camere e poi terrà il tradizionale giuramento e nominerà la sua “squadra di Governo”. Una squadra che sembrava nota sin da prima della sua nomina, segno che tutto o quasi era già deciso prima a tavolino, e che ormai la democrazia in Italia è in vacanza. Questi i papabili per i ministeri chiave:

  • Ministro dell’Economia: in ballo ci sono Fabrizio Saccomanni e Salvatore Rossi, entrambi alti dirigenti della Banca d’Italia, mentre più staccato e sembra con poche speranze c’è Pier Carlo Padoan, capo economista dell’Ocse.
  • Ministro dello Sviluppo Economico: Giovanni Pitruzzella dell’Antitrust o Giampaolo Galli del PD.
  • Ministro della Funzione Pubblica: Enrico Giovannini, presidente dell’Istat nonché uno dei “saggi”.
  • Ministro della Giustizia: Franco Gallo, presidente della Corte Costituzionale, oppure Valerio Onida, costituzionalista ed un altro dei saggi. Più staccati i politici Violante, Castagnetti e Chiamparino, tutti del PD.
  • Ministro delle Riforme: Gaetano Quagliariello del PDL (sempre pescato tra i saggi).
  • Ministro degli Interni: quasi scontata la conferma del Ministro uscente Cancellieri.
  • Ministro delle Politiche Comunitarie/Esteri: Enzo Moavero, giudice della corte di giustizia europea (saggio), favorito su Emma Bonino.
  • Ministro dell’Istruzione: Mario Mauro, Scelta Civica e “saggio”, favorito su Maria Stella Gelmini.
  • Ministro della Salute: Alberto Zangrillo, primario al San Raffaele, o sicuramente un altro nome del PDL.
  • Ministro del Lavoro: partita aperta tra l’ex sindaco di Torino Chiamparino (PD) ed il giuslavorista Carlo dell’Aringa. Un po’ più staccato il presidente dell’Anci Graziano Delrio.
  • Ministro dell’Ambiente: quasi scontata la riconferma dell’attuale Ministro Corrado Clini.

Infine, essendo il Presidente un uomo di sinistra, il vicepremier sarà indicato dal PDL ed i nomi più probabili sono quelli di Alfano e Schifani.

Foto: Enrico Letta su Facebook

Potrebbe interessarti anche:

dimissioni del sindaco

Dimissioni del sindaco: cosa succede secondo la legge

L'iter previsto dalla legge in caso di dimissioni di un sindaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.