Home / Attualità / Politica / Presidente della Repubblica, quinta votazione ancora a vuoto

Presidente della Repubblica, quinta votazione ancora a vuoto

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

elezioni presidente della repubblica

Nemmeno la quinta votazione per il Presidente della Repubblica ha portato ad un nome definitivo. La guerra tra i vari partiti ormai è aperta e lo dimostra il comportamento degli eletti di centrodestra. Non avendo trovato un accordo né col PD né con Scelta Civica, i pidiellini hanno deciso di attuare la stessa strategia della quarta votazione ed hanno abbandonato l’aula al momento del voto. La decisione, chiaramente per evitare franchi tiratori, ha avuto conseguenze anche sugli alleati leghisti che hanno preferito rimanere seduti, ma votando scheda bianca.

Nonostante la decisione di Monti di continuare a votare per l’ex Ministro della Giustizia Cancellieri, almeno in questa tornata i suoi alleati hanno deciso di votare scheda bianca. Una sorta di messaggio al Pdl che vuol dire “siamo pronti a trattare”. E a sinistra? Questa mattina c’era chi aveva paventato persino la possibilità di rivotare nuovamente per Giorgio Napolitano, nonostante l’ex Presidente abbia detto di non avere alcuna intenzione di accettare un nuovo incarico. La reazione più importante è stata quella dell’alleato Vendola che ha tuonato contro un Napolitano-bis e di tutta risposta ha votato, insieme al suo partito, per il candidato proposto dal Movimento 5 Stelle, ovvero Stefano Rodotà.

Ed infine il partito che ha in mano il pallino del gioco, ovvero il PD. Bruciato Marini, bruciato Prodi, esclusa a priori la candidatura di D’Alema, il Partito Democratico è allo sbando. Bersani ha denunciato la presenza di molti traditori (uno su 4 secondo i suoi calcoli) e per questo ha promesso che, appena verrà eletto il nuovo Presidente della Repubblica, lascerà il partito. Per questo, in un clima di sospetti e confusione, anche il principale partito uscito dalle ultime elezioni ha deciso di votare scheda bianca. Insomma, in questa quinta votazione il quorum l’ha raggiunto un fantasma, e tutto viene rinviato alla prossima che si terrà oggi pomeriggio e che con ogni probabilità continuerà a non portare risultati.

Foto: © Thinkstock

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments