Home / Attualità / Politica / Elezioni politiche 2013, tutti i simboli di partito ammessi

Elezioni politiche 2013, tutti i simboli di partito ammessi

bunga bunga

L’Italia è un Paese di mattacchioni, e la riprova sono i simboli dei partiti politici che sono stati presentati al Viminale per le prossime elezioni politiche. Ne sono stati presentati pù di 200 (219 per l’esattezza), e di questi 35 sono stati bocciati in maniera definitiva. Più della metà verrà sfoltita al momento della presentazione delle liste ufficiali perché non hanno raccolto le firme, ma al momento troviamo di tutto, dimostrazione che probabilmente in Italia la politica non è una cosa seria. Ne volete una prova? Continuate a leggere.

A prescindere dalle cosiddette liste civetta, sembra quasi che in Italia si faccia di tutto per ritornare a duecento anni fa, quando eravamo tutti divisi. Troviamo ad esempio due partiti che chiedono l’indipendenza della Sardegna, 3 che vogliono quella del Nord mentre uno vuole l’indipendenza solo del Veneto, e poi ne abbiamo uno per la Sicilia, uno per il Friuli, 2 per il Sud a cui si aggiunge il Grande Sud che non è proprio indipendentista ma più autonomista, ed infine un generico Fronte per l’Indipendenza, da cosa o da chi non è dato saperlo.

Non mancano i mattacchioni come il Movimento Bunga Bunga, addirittura due movimenti che chiedono l’abolizione di Equitalia, il partito Basta Tasse (siamo curiosi di conoscere il loro programma), Dimezziamo gli Stipendi ai Politici, e persino Forza Evasori e Io non Voto. Nel Paese con 60 milioni di allenatori non potevano mancare Forza Roma e Forza Lazio (ci chiediamo quando arriveranno Forza Juve, Milan e Inter), e siccome di questi 60 milioni di allenatori la gran parte sono pensionati, si sprecano anche i partiti che hanno questa parola nel simbolo. E se non siete ancora abbastanza esilarati (o inorriditi, fate voi) da questo elenco, vi lasciamo alla gallery dei simboli di partito che ritroveremo sulla scheda elettorale.

Potrebbe interessarti anche:

liberi e uguali

Liberi e Uguali: il programma per le elezioni 2018

Il lavoro è il principale punto del programma di Liberi e Uguali: i dettagli nella dichiarazione d'intenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.