Home / Ambiente / Vivere a basso impatto / Una bicicar per Papa Francesco, Yannick Read progetta una papamobile a pedali

Una bicicar per Papa Francesco, Yannick Read progetta una papamobile a pedali

papamobile a pedali

Una papamobile a pedali per permettere al Papa di spostarsi, almeno sulle brevi percorrenze, a zero emissioni. A lavorare al progetto è l’inventore britannico Yannick Read, su commissione dell’ETA, l’Environmental Transport Association di Londra. L’auto a pedali era stata commissionata a Read durante il Pontificato di Papa Benedetto XVI, a seguito del desiderio, espresso dal pontefice, di un veicolo a zero emissioni. Ma dopo che il pontefice tedesco ha rimesso il suo incarico qualche mese fa, sarà il neoeletto Papa Francesco ad usufruirne.

papamobile a pedali biciclettaPapa Francesco è già noto come il Papa che si serve dei mezzi pubblici e che non ostenta l’opulenza della Chiesa. Una papamobile a zero emissioni sicuramente contribuirà ad accrescere ulteriormente la sua reputazione di Papa attento al risparmio e all’impatto ambientale. Ma come è fatta quest’auto?

La papamobile a pedali progettata da Yannick Read ha ovviamente i vetri antiproiettile per proteggere il Papa da eventuali attentati alla sua vita. Per evitare che l’abitacolo diventi rovente in estate, c’è un sistema di aria condizionata alimentato dall’energia prodotta dai pannelli solari, installati sul tetto del veicolo.

Il veicolo è trainato da una bicicletta che ovviamente non verrà guidata dal Papa, per ragioni di sicurezza. Quando è alimentata dalle pedalate del conducente, la papamobile può raggiungere al massimo i 9 km/h di velocità, mentre se si aziona il motore elettrico d’emergenza di 1.5kW la velocità massima del veicolo si attesta sui 60 km/h.

L’Environmental Transport Association rende noto che la papamobile a pedali elettrica verrà consegnata a Papa Francesco entro la fine di questa estate. Potremmo dunque vederla presto a Roma qualora il Papa decidesse di testarla immediatamente. Questo gioiellino è venuto a costare 175 mila sterline, l’equivalente di 205 mila euro, decisamente ancora poco accessibile per noi comuni mortali. Si tratta ad ogni modo della metà del costo dell’attuale papamobile, della gamma Mercedes-Benz Classe M. Specifichiamo che la papamobile attuale non verrà comunque messa in garage, anche perché la bicicar di Read non si presta a lunghe percorrenze. Questo veicolo è però il mezzo ideale per i bagni di folla, dal momento che consente di procedere a passo d’uomo e in tutta sicurezza, senza inquinare il centro storico.

Fonte e Foto: Environmental Transport Association

Potrebbe interessarti anche:

etichette elettrodomestici furbe

Etichette elettrodomestici: 1 su 2 è errata

Le etichette elettrodomestici vendute in Italia sono spesso scorrette: Legambiente ha analizzato oltre quattromila prodotti, ecco cosa ha scoperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.