Home / Sport / Moto GP, è un Rossi immenso: secondo in Qatar

Moto GP, è un Rossi immenso: secondo in Qatar

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

motogp qatar

Dategli un triciclo e lo porterà sul podio. Valentino Rossi è sempre lì, alla faccia di chi lo dava per finito, per pensionato, e chi più ne ha più ne metta. Un buon week-end ma una qualifica disastrosa lasciavano il Dottore lontano dalle posizioni che contano, facendolo partire settimo. L’errore al secondo giro inoltre sembrava dare adito ai malpensanti, ma quando uno è un campione alla distanza viene fuori.

E allora eccolo Vale che, dopo un mezzo fuori pista, ritorna in carreggiata e, uno dopo l’altro, passa Dovizioso, Bradl, Crutchlow (buona prestazione ma paga l’inesperienza contro quella vecchia volpe di Rossi), e poi persino Pedrosa e Marquez. Solo Lorenzo riesce a tenere, anche perché l’argentino fa gara a sé. Si piazza davanti e nessuno più lo infastidisce, tanto che per tutto il Gran Premio le lotte vere sono state per il secondo posto e, appunto, la rimonta di Valentino.

Il Gran Premio del Qatar, che era iniziato male, sorride dunque al pluricampione italiano, e dopotutto anche all’altro suo connazionale, Dovizioso, che con la Ducati ottiene un buon settimo posto. Gli altri italiani rimangono più indietro. Iannone 9°, Corti 16°, Petrucci 20°. A fine gara, dopo le battaglie, torna la sportività, ed il primo a fare i complimenti a Rossi è proprio il vincitore, nonché suo compagno di squadra, Jorge Lorenzo, che inverte un po’ le età e fa la parte del veterano che fa i complimenti al ragazzetto alle prime armi:

Sono contento per Valentino perché se lo meritava dopo due anni di difficoltà con la Ducati.

È comunque tranquillo l’argentino, sa che Rossi non gli contenderà il primato. Sembra che Lorenzo questo titolo l’abbia già vinto in partenza, ma si sa che nella Moto GP tutto può accadere.

Foto: Gazzetta dello Sport

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments