Home / Rubriche / Cosa bolle in pentola / Ghoriba al limone, deliziosi biscotti di semola di grano duro rimacinata

Ghoriba al limone, deliziosi biscotti di semola di grano duro rimacinata

biscotti semola grano duro rimacinata ghoribaI ghoriba sono dei biscotti marocchini preparati con semola di grano duro, fragranti e morbidissimi. Ricordano i pasticcini alla mandorla, malgrado non contengano pasta di mandorla. Avevo preparato questi biscotti pensando di poterli utilizzare come biscotti per la colazione per qualche giorno, ma sono finiti in 24 ore perché sono dolcetti troppo golosi e non è facile resistergli. Sono buonissimi da offrire agli ospiti insieme al tè del pomeriggio perché non hanno nulla da invidiare ai pasticcini in scatola, anzi, sono molto più buoni.

La ricetta che vi consiglio per preparare i ghoriba è quella rivisitata sul blog di Giallo Zafferano da Dolcemela. Dolcemela ha aggiunto del succo di limone alla ricetta originale con un risultato eccezionale: i biscotti hanno un delicato profumo agrumato in grado di risvegliare i sensi che dona quel tocco in più ai ghoriba.

Ma veniamo alla ricetta che è piuttosto semplice da realizzare. Abbiamo bisogno dei seguenti ingredienti:

  • 400 g di semola rimacinata di grano duro. Io ho utilizzato quella del Molino Rosso, biologica.
  • 200 g zucchero a velo. Non lo avevo in casa ma l’ho realizzato unendo lo zucchero semolato all’amido di mais o maizena e frullando per pochi secondi. Potete impiegare anche della fecola di patate, se non avete l’amido di mais e aggiungere della vanillina. Per realizzare 200 grammi di zucchero a velo dovete aggiungere ai 200 grammi di zucchero semolato circa 6 grammi di amido.
  • 40 g burro.
  • 45 g olio di arachidi o girasole. Comprate quello biologico spremuto a freddo.
  • 2 uova bio.
  • 1 cucchiaino di lievito naturale per dolci.
  • un pizzico di sale.
  • 1 bustina di vanillina.
  • 1/2 limone biologico.
  • zucchero a velo in cui passare i biscotti prima di infornarli.

Montiamo le uova intere e lo zucchero a velo e nel frattempo mettiamo a sciogliere il burro in un pentolino insieme all’olio, a fuoco basso. Il composto non deve in alcun modo friggere. Potete anche farlo sciogliere a bagno maria per non correre rischi. Quando è pronto, facciamolo raffreddare. Uova e zucchero vanno lavorati con la frusta fin quando non otteniamo una consistenza chiara e spumosa. Aggiungiamo il burro e l’olio disciolti insieme e continuiamo a montare il composto.

A questo punto setacciamo gli ingredienti secchi  ovvero lievito, semola di grano duro, vanillina e sale, unendoli al composto. Aggiungiamo mezzo succo di limone e la scorza grattuggiata della metà dello stesso limone. Il nostro impasto è pronto. Avvolgiamolo nella pellicola e facciamolo riposare in frigo per oltre un’ora, fin quando non è bello sodo e compatto.

Trascorso il tempo necessario tiriamo fuori dal frigo la nostra frolla e formiamo tante palline, schiacciandole leggermente e passandole in abbondante zucchero a velo. Posizioniamole su una teglia ricoperta di carta forno o su un tappetino in silicone e inforniamo a 170°C per 10-20 minuti. Il tempo di cottura dipende dai vari tipi di forno. Per evitare di bruciare i biscotti, toglieteli non appena si formeranno delle crepe in superficie e non fateli colorare tra una crepa e l’altra. Bon appétit!

Foto: Wikia

Potrebbe interessarti anche:

torta all'arancia e alla farina di mandorle

Torta arancia e mandorle per un dolce Natale fruttato

Una ricetta semplice e veloce per preparare una torta arancia e mandorle e deliziare gli ospiti con un dolce di Natale profumato di sapori mediterranei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.