Home / Animali / Cani / Perché il cane abbaia e ulula? Come capire il linguaggio vocale di Fido

Perché il cane abbaia e ulula? Come capire il linguaggio vocale di Fido

perché il cane abbaia

Perché il cane abbaia e ulula e come capire cosa vuole dirci o da cosa è turbato quando abbaia insistentemente? Per capire il linguaggio vocale di Fido è bene sapere che abbaiare è uno dei segnali più usati dal cane per comunicare, ma non l’unico. Associandolo agli altri movimenti del corpo possiamo meglio interpretare questo segnale.

Il cane può abbaiare per proteggere il suo territorio. In questo caso vedremo il cane in posizione tesa e aggressiva non appena qualcuno, spesso un estraneo o un altro cane, varca il suo spazio vitale. Sarà dunque facile distinguere questo segnale di pericolo da un semplice saluto.

Spesso infatti il cane abbaia semplicemente per salutarci o per accogliere una persona di cui si fida. Generalmente quando il cane abbaia per salutare non si limita ad abbaiare ma inizia anche a scodinzolare e a saltare. Quando il cane è spaventato, ha sentito o fiutato qualcosa che gli procura ansia, può abbaiare in quella direzione, aguzzando anche le orecchie e allertando tutti gli altri sensi con fare guardingo. Non sempre riusciamo a capire cosa lo disturba perché i cani hanno un udito e un fiuto molto più sviluppati del nostro e possono avvertire sirene, odori e rumori molto lontani dal nostro campo visivo e uditivo.

abbaio caneIl cane può abbaiare o ululare anche per solitudine, se viene lasciato per troppo tempo da solo a casa. In alcuni casi può svilupparsi un vero e proprio disturbo comportamentale, la sindrome da separazione, che comporta anche depressione, letargia, incontinenza, comportamenti distruttivi.

Anche quando vuole attirare la nostra attenzione per uscire, ricevere da mangiare o giocare, il cane tende ad abbaiare per avanzare la sua richiesta. Se il cane abbaia eccessivamente, non serve gridare perché le urla lo porterebbero ad abbaiare ancora più forte, convincendolo che stiamo partecipando alla discussione. Dobbiamo invece addestrare il cane a smettere di abbaiare con dolcezza, educandolo con il rinforzo positivo al termine Buono o simili, pronunciato in modo dolce ma deciso ogni volta che abbaia. Non appena smette ricompensiamolo con un croccantino, in modo che associ la ricompensa all’aver ubbidito.

Se il cane abbaia per noia, fornitegli più stimoli e non lasciatelo mai troppo tempo da solo. Se uscite e lo lasciate da solo in casa, fornitegli dei passatempi stimolanti. Alcune malattie possono spingere il cane ad abbaiare a causa del dolore, questo capita soprattutto con i cani anziani. Fatelo visitare dal veterinario per escludere la presenza di artrite e malattie degenerative cerebrali.

Il linguaggio vocale del cane prevede anche altri segnali, dal ringhio, utilizzato per tenere lontana una minaccia, ai gemiti, lamenti che emette quando è sofferente o piagnucola per attirare la nostra attenzione. E poi gli ululati, una sorta di conference call con gli altri cani del quartiere.

Fonti: Why dogs bark su Pets.webmd; Understanding dog body language and verbal clues su Dogster
Foto: © Thinkstock

Potrebbe interessarti anche:

glaucoma nel cane

Glaucoma nel cane: sintomi iniziali, terapia e speranze di guarigione

Scopriamone di più sul glaucoma nel cane: da come riconoscerlo alle probabilità di guarigione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.