Home / Videogiochi / Chiude Lucas Arts, cancellato Star Wars 1313

Chiude Lucas Arts, cancellato Star Wars 1313

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

starwars

Sarà solo una superstizione, ma forse è vero che il numero 13 agli americani non porta affatto bene. Aveva sfidato la cabala la Lucas Arts quando circa un anno fa annunciò l’avvio del progetto che avrebbe poi portato ad un videogioco che questo numero ce l’aveva persino due volte nel titolo: Star Wars 1313. Aveva attirato le attenzioni di molti fans che non aspettavano altro, dopo i vari fallimenti di una saga che su console non ha avuto nemmeno un decimo del successo che ha avuto in tv. Purtroppo ora aspetteranno più del previsto dato che il videogioco, con tutti gli altri della casa sviluppatrice, è stato cancellato.

L’annuncio è arrivato questa mattina, in maniera completamente inaspettata, da parte della Walt Disney che possiede la casa fondata da George Lucas trent’anni fa. Una casa storica, capace di attraversare due generazioni di videogiocatori senza mai sfigurare. Tra i suoi più importanti successi non si può infatti non citare la saga di Monkey Island che per anni è stata il simbolo dei videogiochi per PC.

Da allora, anche se con successo molto inferiore, qualche bel videogioco è stato prodotto. Basti pensare ad Indiana Jones, Grim Fandango, le avventure di Sam & Max, fino alle tante nuove uscite di Star Wars. Alcuni titoli sono stati un successo, altri meno, ma quest’ultimo, che sarebbe dovuto uscire tra pochi mesi, portava una ventata di novità che i fans aspettavano da tempo. Nuovi personaggi, nuove trame, anche un motore grafico diverso. Tutto finito nel cestino dei rifiuti.

Nel suo annuncio infatti Disney afferma di aver valutato attentamente la posizione sul mercato dei videogiochi della sua controllata, e per questo ha deciso di chiuderla. A differenza degli altri campi infatti, su quello videoludico l’importanza della casa americana è ormai minima, e per questo è inutile continuare a mantenere i 150 dipendenti che da oggi sono ufficialmente disoccupati. I progetti sono chiusi, ed anche se si afferma di voler vendere la proprietà intellettuale al miglior offerente, i principali analisti sono convinti che nessuno dei giochi di Lucas Arts, forse fatta eccezione per la saga di Monkey Island, vedrà nuovamente la luce.

Foto: Star Wars 1313 su Facebook

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments