Giardinaggio e orticoltura contro lo stress

di Paola Pagliaro
1 commenti

giardinaggio orticoltura

Il giardinaggio e l’orticoltura sono attività rilassanti e oltremodo positive per il benessere psicofisico. Fare l’orto distende, riconcilia con la natura, permette di svolgere attività fisica e accresce l’autostima perché regala la soddisfazione di riuscire a produrre ortaggi sani e genuini soltanto mettendoci tempo e impegno. Senza contare che chi coltiva biologico, ottiene prodotti salutari a basso costo per mangiare in modo sano e dietetico e prevenire diverse malattie dovute ad un’alimentazione di scarsa qualità.

Il giardinaggio e l’orticoltura sono per questo sempre più consigliati da psicologi e medici ai pazienti che soffrono di stress. Lo stress è spesso sottovalutato ma è uno dei drammi della nostra società. Una popolazione stressata è più soggetta a malattie perché lo stress abbassa le difese immunitarie. Inoltre i soggetti stressati incorrono più spesso in fame nervosa, aumento di peso, dipendenze. Meglio dunque scegliere un’attività antistress che piaccia davvero e riesca a fungere da valvola di sfogo per le emozioni negative. Su Psychology Today un interessante articolo raccoglie i consigli di diversi psicologi e medici per trarre i maggiori benefici antistress dal giardinaggio e dall’orticoltura.

Innanzitutto non bisogna mai dedicarsi a queste attività se le si considera un obbligo, un lavoro o un dovere. Bisogna cercare di essere realisti sull’effettivo tempo a disposizione e sulla voglia di dedicarsi all’orto o al giardino. Non piantare ettari ed ettari di terreno se non si dispone del tempo per prendersene cura, altrimenti i lavori nell’orto diventeranno l’ennesimo fattore di stress. Meglio iniziare gradualmente, curando pochi ortaggi e piante e osservare come va.

orticolturaIn giardino o nell’orto non bisogna mai andare di corsa bensì rallentare e riconciliarsi con la natura, lasciare che i raggi del sole riscaldino la pelle, assaporare la carezza del vento sul viso, effettuare ogni operazione lentamente e con amore. Far crescere la vita è emozionante ed è bene protrarre queste sensazioni, godersi ogni singola fase e avere pazienza senza pretendere risultati immediati dai nostri sforzi. Attirate farfalle e  coccinelle nell’orto coltivando le specie che ne favoriscono l’insediamento e procurandovi i supporti giusti. Proteggere e custodire la biodiversità è un’attività preziosa e confortante. Il cellulare, i tablet e qualsiasi dispositivo multitasking che vi distrae va lasciato a casa. Concentratevi su questa esperienza positiva, su quello che sta accadendo qui e ora per svuotare completamente la mente da qualsiasi altro pensiero fonte di stress.

Respirate, meditate e dedicatevi al giardinaggio come si trattasse di un momento di raccoglimento e preghiera. Ci sono delle azioni ripetive da compiere quando si coltiva un orto che favoriscono un piacevole stato di alienazione e abbandono di tutte le preoccupazioni. Potete sfruttare il giardinaggio e l’orticoltura anche per socializzare con i vicini di orto, scambiarvi consigli, ortaggi e semi. Gli orti collettivi, se socializzare è la vostra priorità, sono funzionali allo scopo.

Siate creativi. Il giardino e l’orto devono riflette i vostri colori, la vostra personalità, i vostri gusti. Coltivate quello che vi piace e sbizzarritevi con le disposizioni. Il giardino è il quadro e le piante possono diventare la nostra tavolozza di colori per realizzare una piccola opera d’arte vivente. La bellezza è il miglior antistress naturale che esista.

Foto: © Thinkstock

 

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche

1 commenti

Dieci rimedi naturali efficaci contro lo stress eccessivo - M'informo 9 Maggio 2013 - 18:51

[…] Fare giardinaggio. Tagliare l’erba, coltivare ortaggi, curare le piante, sono tutte attività che alleviano lo stress. L’odore dell’erba appena tagliata blocca il rilascio degli ormoni dello stress e trasmette una sensazione di immediato benessere. […]

Rispondi

Lascia un commento