Home / Rubriche / Strano ma vero / Perde la fotocamera e la ritrova 6 anni dopo dall’altra parte del mondo

Perde la fotocamera e la ritrova 6 anni dopo dall’altra parte del mondo

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

fotocamera

Può sembrare una storia incredibile, ma oggi nell’era di internet è davvero tutto possibile. La protagonista di questa storia a lieto fine è Lindsay Scallan, una donna americana di Newnan, Georgia, che ha ritrovato la sua macchina fotografica andata perduta dall’altra parte del pianeta 6 anni prima. Tutto è cominciato nell’estate del 2007 quando, durante una vacanza alle Hawaii, la donna smarrì la sua fotocamera appoggiata sulla sabbia, nonostante il mare fosse molto mosso.

Tornata al suo posto, Lindsay si accorse che la macchina era sparita, e così capì subito che era stata portata via dalle onde. Al momento ci fu solo tanto scoramento, ma siccome sembrava impossibile recuperare un oggetto dalle profondità oceaniche, se ne fece una ragione e dovette limitarsi a raccontare agli amici le sue vacanze solo a parole. Sei anni dopo però, accade quello che non ti aspetti. La corrente oceanica infatti ha spinto la fotocamera per mezzo mondo, facendole percorrere circa 10 mila chilometri e facendole raggiungere una spiaggia di Taiwan.

Il ritrovamento è avvenuto il mese scorso da parte di un dipendente della China Airlines in vacanza. Stando al racconto dell’uomo, la macchina era rimasta perfettamente intatta in quanto la custodia impermeabile non era stata minimamente intaccata dall’acqua. Tornato a casa ha analizzato le foto contenute nella fotocamera e ha deciso di mettersi alla ricerca della donna nelle foto.

Dopo aver capito che le immagini che la ritraevano appartenevano ad una spiaggia delle Hawaii, il signor Douglas Chen si è rivolto allo staff della China Airlines di Honolulu che ha contattato i media locali i quali hanno dato la notizia. Curiosando in rete una ex compagna di classe di Lindsay Scallan ha letto del ritrovamento, l’ha contattata attraverso Facebook e l’ha avvertita che la cercavano in mezzo mondo. A quel punto la donna, dopo aver escluso che si trattasse di uno scherzo, ha contattato le autorità che a loro volta l’hanno messa in contatto con la China Airlines che le ha offerto un viaggio, compreso di vitto e alloggio, fino a Taiwan dove potrà andare a riprendersi la fotocamera, e rivivere le immagini di quell’estate del 2007 che probabilmente aveva già dimenticato.

Fonte: Huffington Post

Lascia un commento

O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

comments