Home / Salute / Alimentazione / Benefici della soia, il cibo buono per il corpo e per la mente

Benefici della soia, il cibo buono per il corpo e per la mente

Se ti piace condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

edamame

La soia è una leguminosa ricca di proteine, vitamine del gruppo B, potassio e ferro. Diversi studi hanno indagato i benefici della soia sulla salute mentale e fisica. I ricercatori della North American Menopause Society hanno confermato un’associazione tra il consumo di soia e l’attenuazione dei sintomi più fastidiosi della menopausa: le vampate di calore e l’eccessiva sudorazione notturna. Benefici che si devono all’alto contenuto di isoflavoni, sostanze con azione simile a quella degli estrogeni e ottimi, secondo recenti ricerche, anche come antiossidanti.

Tra gli altri benefici della soia emersi da una meta-analisi compare una riduzione del rischio di cancro all’endometrio e al seno. Il dottor Wulf Utian, che ha curato la revisione degli studi effettuati finora sulla soia, ha spiegato che non ci sono invece al momento abbastanza evidenze sui benefici della soia contro l’osteoporosi. Per quanto riguarda i benefici della soia sulla salute mentale, i ricercatori hanno concluso, dopo aver esaminato i risultati di vari studi, che il consumo di soia può aiutare a migliorare le abilità cognitive, contrastando il declino legato all’età, le donne che hanno meno di 65 anni. Oltre questa soglia, i benefici sulla salute mentale non sarebbero più altrettanto rilevanti.

benefici della soiaIl dottor Utian ci tiene a precisare che, malgrado alcuni benefici della soia non siano ancora supportati da studi scientifici, è invece assodato che il suo consumo regolare non comporti alcun rischio per la salute. Ma quanta soia bisogna consumare e quali alimenti a base di soia è meglio prediligere per ottenere i massimi benefici dalle sue proprietà nutritive? Gli esperti spiegano che per ottenere una riduzione dei sintomi della menopausa la dose di isoflavoni apportati dalla soia raccomandata è di 50 mg al giorno. Già dopo 12 settimane dovrebbero osservarsi i primi riscontri positivi. Particolarmente consigliati sono i prodotti ad alto contenuto di genisteina o potenziati con S -Equol, un metabolite della daidzeina. Questo perché poche donne sono capaci di convertire la daidzeina in S-Equol.

Per quanto riguarda gli alimenti a base di soia, gli esperti consigliano di consumare i germogli della pianta e l’edamame, una preparazione a base di fagioli di soia, tutti ricchi di isoflavoni. Ottimi anche la farina di soia, la zuppa di miso e le proteine isolate della soia.

La soia fa bene anche agli uomini, riducendo fino al 30% in meno il rischio di sviluppare un cancro alla prostata. Infine, ultimo ma non meno importante, la soia può aiutare a perdere peso. Il suo alto contenuto di fibre, a fronte di un basso apporto calorico, aumenta infatti il senso di sazietà e smorza i morsi della fame.

Fonti: WebMD; Livestrong
Foto: © Thinkstock

comments