Home / Attualità / Chi è Jorge Mario Bergoglio, il nuovo papa Francesco

Chi è Jorge Mario Bergoglio, il nuovo papa Francesco

papa francesco i

Ieri sera tutto il mondo ha conosciuto Jorge Mario Bergoglio, il nuovo papa che ha preso il nome di San Francesco come guida spiriturale del suo mandato. Si è subito presentato bene, parlando un italiano perfetto con un leggero accento spagnolo, ed è risultato simpatico a tutti. Purtroppo in realtà c’è già chi gli contesta un passato non proprio limpido. Ma chi è l’ormai ex cardinale Bergoglio?

Nato 76 anni fa a Buenos Aires, figlio di un italiano, piemontese emigrato in Argentina, studia e si diploma da chimico, anche se la sua vocazione è quella religiosa. Subito dopo la scuola entra in seminario, a 22 anni inizia il noviziato nella Compagnia di Gesù e finisce i suoi studi in Cile. Nel ’63 ritorna a Buenos Aires, si laurea in filosofia e nel ’64 di dedica all’insegnamento della letteratura e della psicologia all’Immacolata College di Santa Fe prima e all’Università di El Salvador dopo. Negli anni successivi si dedica a studiare teologia e nel ’69 viene ordinato prete.

La sua carriera è costellata di titoli universitari e cattedre in mezza Argentina dove arriva anche a ricoprire la carica di rettore presso la Facoltà di Teologia di San Miguel, mentre dal punto di vista religioso continua la sua scalata fino al 1992 quando Giovanni Paolo II lo ordina vescovo di Auca e Ausiliario di Buenos Aires. Nel ’97 diventerà poi arcivescovo, nel 2001 cardinale e negli anni successivi membro della Congregazione del Culto Divino e della Disciplina dei Sacramenti, del Clero, degli Istituti della Vita Consacrata e della Società di Vita Apostolica; membro del Pontificio Consiglio per la Famiglia e della Pontificia Commissione per l’America Latina e presidente della Conferenza Episcopale in Argentina. Sfiora il papato già nel 2005 quando arriva secondo nel conclave che elesse papa Ratzinger, fino a ieri quando alla fine è stato eletto pontefice.

Questa la sua carriera spirituale. Nei suoi anni argentini però ha anche intrapreso un certo cammino politico che lascia qualche ombra sul suo passato. Nel 2005 ad esempio un avvocato per i diritti umani ha presentato una denuncia penale contro il cardinale Bergoglio perché coinvolto nel rapimento (con annessa tortura) di due sacerdoti gesuiti nel maggio del 1976, durante la cosiddetta Guerra Sporca, un periodo di repressione violenta da parte della dittatura argentina di Jorge Rafael Videla, con l’obiettivo di reprimere nel sangue ogni forma di ribellione all’interno del Paese. Accuse che peraltro Bergoglio non ha mai negato, ma nella sua biografia afferma di aver fatto arrestare ufficialmente i due preti, ma poi nell’ombra lavorava per poterli liberare. Purtroppo i due uomini non sembravano d’accordo con la sua teoria, tanto da arrivare a denunciarlo.

Ad ogni modo sono i rapporti con i dittatori argentini a destare qualche perplessità. Secondo il giornalista Horacio Verbitsky, che ha anche scritto un libro sul coinvolgimento del cardinale nella Guerra Sporca (L’Isola del Silenzio), Bergoglio avrebbe aiutato i militari a nascondere in casa propria alcuni prigionieri politici quando alcuni delegati americani erano giunti nel Paese per controllare il rispetto dei diritti umani. Sono diversi anche gli uomini di Chiesa che hanno accusato quello che all’epoca era un semplice prete di favorire pratiche non proprio umanitarie, fino addirittura all’accusa di aver rapito alcuni bambini verso la fine degli anni ’80. Di contro si è sempre battuto in favore dei poveri e contro lo sfruttamento delle persone più deboli come donne e minori, e per questo suo impegno si è fatto conoscere in tutto il mondo come uno degli uomini di Chiesa più impegnati in questa battaglia di civiltà.

Dal punto di vista dei temi sociali, è molto conservatore. Da sempre contrario a pratiche come l’aborto e l’eutanasia (minacciava di non elargire la Comunione a chi commetteva gravi reati contro la vita come i medici abortisti), si è scontrato più volte col presidente Kirchner sul tema dei matrimoni omosessuali, tanto che il presidente argentino accusò Bergoglio di far sembrare la Chiesa un’Inquisizione da Medioevo. Inoltre negli ultimi anni si è anche opposto alla distribuzione gratuita dei contraccettivi ed ha affermato che l’omosessualità è immorale.

Fonti: news.va; lavanguardia, Wikipedia
Foto: Wikipedia

Potrebbe interessarti anche:

congedo di paternità

Congedo di paternità: come funziona in Italia e all’estero

Due giorni in Italia, 90 in Svezia, zero in Francia: Paese che vai, congedo parentale che trovi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.