Home / Sport / Calcio / Barcellona – Milan 4-0, e la Spagna compie la Remuntada

Barcellona – Milan 4-0, e la Spagna compie la Remuntada

prima pagina sport

Due settimane fa sembrava impossibile, ma ci sono riusciti. Real Madrid e Barcellona sembravano due squadre allo sbando, e per la prima volta rischiavano di uscire entrambe dalla Champions League agli ottavi di finale. Sarebbe stata una catastrofe per il calcio spagnolo che andava incontro allo smacco di non avere nemmeno un club ai quarti dato che anche il Valencia ed il Malaga erano ad un passo dall’eliminazione.

La tensione che si è creata in patria era palpabile, ma è stata una tensione positiva che ha spinto con l’orgoglio i due squadroni a rialzare la testa e a compiere una rimonta, o come dicono loro “Remuntada”, che assomigliava ad un’impresa. E ce l’hanno fatta. Certo, anche la buona sorte li ha assistiti, ma quel che conta nel calcio sono i risultati. La scorsa settimana il Real aveva già un piede fuori dalla competizione, poi la follia dell’arbitro che ha espulso Nani per un fallo innocente ha permesso alla squadra di Mourinho di segnare due gol ed eliminare il Manchester United. Ieri invece un super-Barcellona ha messo sotto torchio il Milan e gliene ha segnati 4. Dal risultato sembra che sia stato tutto facile, ma se Niang anziché colpire il palo avesse centrato la porta, il risultato sull’1-1 avrebbe portato a tutt’altra partita.

Ma la storia non si fa con i se e con i ma, e se il Valencia non ce l’ha fatta a recuperare sul PSG (stasera scopriremo cosa ne sarà del Malaga), almeno i due squadroni spagnoli sono passati al prossimo turno. L’Italia (calcistica) ormai è appesa ad un filo. L’unica speranza è la Juventus che però ai quarti di finale dovrà vedersela contro signore squadre. Nel migliore dei casi potrebbe capitargli Porto o Galatasaray, ma Real, Barça, Bayern Monaco e PSG fanno davvero paura. Anche perché noi non abbiamo i giornali che incitano alla Remuntada, ma solo penne avvelenate pronte a dare addosso all’allenatore quando arriva una sconfitta. Questione di stile, ma poi non chiediamoci perché la Spagna è al primo posto nel ranking Uefa e noi quarti e molto vicini al quinto.

Potrebbe interessarti anche:

ranking uefa

Ranking UEFA 2017: l’Italia punta al secondo posto

Il ranking UEFA aggiornato alla fine del 2017 sorride all'Italia, mai così in alto da 10 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.