A 33 anni Đoković non smette di stupire!

di Redazione
0 commenti
tennis

I festeggiamenti sono stati belli e intensi, ma ora è già tempo di lasciarsi alle spalle l’euforia per il nuovo record appena conquistato. Di chi e di cosa si sta parlando? Di Novak Đoković, che grazie alle 311 settimane consecutive al primo posto della classifica ATP è diventato ufficialmente il tennista più forte di tutti i tempi. Si badi bene, il tennista inteso come tennista uomo perché esiste una tennista donna più forte di re Đoković! E chi sarebbe costei? Risposta: Steffi Graf, che per 377 settimane consecutive in vetta alla classifica WTA è la professionista con racchetta e pallina che più di chiunque ha dominato l’universo del tennis mondiale. Dunque il serbo, stando a questi numeri, sarebbe il numero 2 e non ancora il numero 1 assoluto? Esattamente. Ecco perché i festeggiamenti sono finiti prestissimo; non c’è tempo da perdere se vorrà superare la collega Steffi Graf e, perché no, vorrà provare anche a conquistare gli ultimi 3 Slam che gli mancano per dimostrarsi più vincente dei mostri sacri Federer e Nadal. A 33 anni Đoković oltre a non smettere di stupire ha deciso che continuerà a stupire anche quando di anni ne avrà 34, 35 e 36. D’altronde si sta pur sempre parlando del tennista più forte di tutti i tempi!

Steffi Graf nel mirino a prescindere dalla condizione fisica

A Đoković non basta già più essere diventato il tennista più forte di tutti i tempi, avendo occupato stabilmente la prima posizione della classifica ATP per ben 311 settimane (come lui nessuno), perché ora starebbe pensando a come superare Steffi Graf che di settimane in prima posizione – nel suo caso della classifica WTA – ne ha collezionate ben 377. Un’eternità per tutti, ma non per il serbo che a 33 anni vuole farcela a ogni costo e vuole continuare a stupire sia i tifosi sia l’universo dei pronostici tennis che scommette ancora forte sui suoi successi futuri. D’altronde è normale puntare su un “cavallo di razza” come il serbo, che non si ferma davanti a niente a nessuno.

Dopo aver scalzato re Federer dal trono di tennista più forte, ora è la volta dell’ex tennista tedesca naturalizzata statunitense. Non importa come sta e come starà fisicamente Đoković – a quanto pare non bene viste le rinunce ai tornei di Doha e Dubai – perché la forza mentale di cui dispone gli permette di andare al di là degli infortuni. No, non è un’esagerazione perché l’Australian Open 2021 è stato vinto dal serbo nonostante lo strappo ai muscoli addominali che gli impediva di esprimere il suo solito tennis aggressivo e allo stesso tempo armonioso. In natura non esistono uomini bionici, e dunque invincibili, ma forse esiste un atleta che davanti a un obiettivo riesce sempre a superare qualsiasi limite, non importa come e non importa a che prezzo. Questo atleta si chiama Novak Đoković e l’obiettivo di oggi è il Roland Garros.

Vincere il Roland Garros per avvicinarsi a Federer e Nadal

I tornei di Doha e Dubai possono aspettare, ma non certo il Roland Garros. Đoković lo giocherà a prescindere dalla condizione fisica perché in palio non c’è solo la vittoria del prestigiosissimo torneo, detto anche Open di Francia, ma anche la classifica degli Slam vinti in carriera. Il serbo essendo a 18, a -2 da Federer e Nadal a quota 20, non può lasciarsi sfuggire l’occasione per avvicinarsi ai rivali di sempre. Prima del Roland Garros mancano ancora un paio di mesi circa, giusto il tempo per recuperare dall’infortunio che lo ha tormentato a Melbourne fin dalla prima gara contro Chardy. In quell’occasione, nonostante il forte dolore, il serbo riuscì a imporsi facilmente sul francese con il punteggio di 6-3, 6-1, 6,2. E facilmente riuscirà a detronizzare anche sua maestà Steffi Graf e a diventare leggenda conquistando 21 Slam. Anche se a dire il vero Đoković già da tempo è leggenda, e gli anni sono solamente 33. Il tempo per stupire ancora insomma c’è tutto.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento