Fifa 21 e Pes 2021: le differenze e le principali novità

di Onofrio Marco Mancini
0 commenti
Fifa 21 e Pes 2021

L’annata 2021 sarà senza dubbio per i fan di Fifa 21 e Pes 2021 quella meno accattivante degli ultimi anni. Siamo tutti in attesa dell’uscita della next-gen, e i videogiochi che escono a cavallo delle due console possiamo considerarli un po’ come un periodo di transizione. Le vere novità in fatto di gameplay e non solo le vedremo con le versioni di entrambi i giochi 2022, ma quest’anno, come tutte le stagioni, c’è sempre la classica scelta da fare. Cosa scegliere tra Fifa 21 e Pes 2021? Vediamo cosa ci attende e come saranno entrambi i concorrenti calcistici più famosi al mondo.

Come sarà Fifa 21

Anche se ufficialmente EA non lo ha dichiarato, il sospetto che saremo di fronte ad un aggiornamento delle rose e poco altro è alto. Partendo dai contenuti, FIFA 21 apporterà novità nelle modalità di gioco in merito alla Carriera. Purtroppo per ora di quali novità si tratti non è molto chiaro. Si parla infatti di maggiore controllo delle scelte in allenamento, nelle trasferte e durante le partite, anche grazie all’Interactive Match Sim, un sistema di simulazione più “controllabile” delle partite. Per esempio sarà possibile simulare una partita, ma poi “entrare” a gara in corso, anche in situazioni particolari come rigori o punizioni. Migliora anche il sistema di crescita dei giocatori che possono cambiare ruolo più facilmente. Novità interessante è il nuovo attributo “lucidità” che ti fa capire quanto sia lucido un giocatore durante la partita, e magari permetterà di sostituirlo prima che combini qualche disastro. Infine la novità di mercato riguarda la possibilità di prendere (o cedere) i giocatori in prestito con diritto di riscatto.

Modalità e licenze

Si parla anche di maggior realismo nelle animazioni (anche se sappiamo benissimo che i livelli grafici con l’attuale generazione di piattaforme non può andare tanto oltre, e attendiamo l’uscita delle nuove per vedere importanti novità) e di nuove opzioni per le partite online. Più precisamente sarà potenziata la vera novità della scorsa edizione, ovvero ROSE VOLTA, che sarà migliorata per garantire maggiore divertimento durante le partite online. Da questa edizione saranno disponibili le partite 4vs4 e 5vs5. Per quanto riguarda invece la classica modalità FUT, la novità è la FUT Co-op che permetterà di ottenere nuovi premi durante le partite online coinvolgendo anche gli amici.

Infine il punto di forza della saga, ovvero le licenze, continua a mettere a segno dei colpi. Anche se si conferma l’assenza della Juventus nei nomi e nei loghi, EA Sports si è garantita l’esclusiva sulle due squadre milanesi. FC Internazionale e AC Milan saranno presenti solo su questo gioco nei loro formati originali. Insieme a loro confermata l’esclusiva per lo stadio San Siro. In totale ci saranno oltre 17 mila giocatori originali, 700 squadre con licenza, più di 90 stadi e 30 campionati, compresa la licenza esclusiva della Champions League e dell’Europa League. La Serie A sarà completamente licenziata (Juve a parte). Il gioco uscirà sia in versione current-gen che next-gen. Anche se sulla next-gen, a parte qualche miglioramento grafico, ci sarà ben poco di innovativo.

Come sarà PES 2021

Se in FIFA 21 non ci saranno grandissime novità, in PES 2021 non ce ne saranno del tutto. Konami è stata onesta quest’anno, e ha annunciato che i veri “colpi” se li terrà in serbo per la versione del gioco 2022. Quello di quest’anno non sarà altro che un aggiornamento delle rose, lasciando più o meno inalterato tutto il resto già visto in PES 2020. E per continuare sul solco dell’onestà, la casa giapponese ha deciso che chi porterà indietro in negozio PES 2020 potrà ottenere il nuovo gioco pagandolo soltanto 23 euro. Per chi invece non avesse la versione vecchia da riportare in negozio, il costo sarà di appena 40 euro.

In merito a gameplay e modalità di gioco c’è poco da dire: resterà infatti tutto uguale al gioco dell’anno scorso. In sostanza le uniche cose nuove che ci saranno riguarderanno l’assenza delle licenze ufficiali di Milan e Inter che, come detto, passano a FIFA 21, e l’aggiornamento delle rose e delle squadre tra promozioni e retrocessioni nei vari campionati. La Juventus invece resta esclusiva. L’unica aggiunta riguarderà i contenuti dell’Europeo, con la modalità denominata Uefa Euro 2020. Questo torneo, con tutte le nazionali ufficiali che parteciperanno all’Europeo itinerante, era già stato previsto come DLC per PES 2020. Poi i noti fatti legati all’epidemia da Covid-19 hanno portato al rinvio sia del torneo che del DLC. In PES 2021 non sarà “allegato” come DLC, ma sarà presente dall’inizio.

PES 2021 uscirà solo sulle attuali console (PS4 e XOne) e su PC. Per quanto riguarda le nuove console, sarà giocabile in modalità retrocompatibile, ma non ci sarà una versione next-gen.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento