Advertisements

Xbox Series X: specifiche tecniche ufficiali e nuove funzioni

di Onofrio Marco Mancini
0 commenti
Xbox Series X

Xbox Series X è stata finalmente (e ufficialmente) svelata. Lo ha fatto Phil Spencer, capo della divisione Xbox da diversi anni, sulle pagine di Xbox Wire. Molte delle informazioni rivelate già circolavano da mesi, alcune erano certe e altri semplici rumors, mentre tante altre, in particolare sulle funzionalità della nuova console, sono del tutto una sorpresa per i milioni di utenti che aspettano la fine del 2020 per poterci mettere su le mani. Andiamo a vedere dunque nel dettaglio come sarà questa Xbox Series X.

Specifiche tecniche di Xbox Series X

La nuova console di Microsoft sarà 8 volte più potente dell’ultima Xbox One. Possiamo riassumere con questa semplice frase tutte le potenzialità dell’hardware, e anche dare conferma ai sogni degli appassionati. Entrando più nel dettaglio, avremo a che fare con una GPU da 12 Teraflops che sarà accompagnata da un ottimo comparto SSD in grado di abbattere i tempi di caricamento; un processore a 8 core – 16 thread da 3.6 Ghz, una scheda video Radeon RX 5700XT e una RAM GDDR6 da 16 GB (per fare un confronto con Xbox One X, quella piattaforma arrivava a 12 GB); HDMI 2.1, una nuova generazione di output che permetterà di ridurre la latenza e migliorare il frame rate. Un frame rate che passerà dagli attuali 60 fps (nei giochi top che lo sostengono) a ben 120 fps, il doppio!

Tra le migliorie hardware non possiamo non citare una delle esclusive della console, ovvero il DirectX Raytracing. Si tratta di una nuova tecnologia grafica che consente di migliorare le luci, i riflessi e il sonoro. Tutto nei giochi sembrerà più naturale. Per ottimizzare ulteriormente il consumo di GPU sarà introdotta un’altra tecnologia chiamata Variable Rate Shading. Grazie ad essa la GPU non sarà “consumata” in modo uniforme sullo schermo, ma gli sviluppatori sceglieranno in quale punto concentrarsi, magari lasciando lo sfondo con poco consumo, in modo da migliorare le prestazioni complessive. Molto suggestivo sarà anche il design della nuova piattaforma: un parallelepipedo alto ben 31 cm che taglia decisamente i ponti con il passato. Il gamepad invece sarà quasi identico al suo predecessore.

Funzioni vecchie e nuove

Alcune features della vecchia Xbox One verranno confermate anche sulla Xbox Series X. Tra queste non possiamo non citare la retrocompatibilità (che a differenza del passato non sarà soltanto con la generazione precedente di console, ma con tutte le piattaforme Microsoft, compresa la prima Xbox, accessori compresi, ma solo per la One) e l’Xbox Game Pass.

Tra le novità invece, la più interessante riguarda lo Smart Delivery. Si tratta di un sistema di acquisto di un titolo digitale che rileva automaticamente la piattaforma sulla quale il gioco è stato acquistato, e permette di scaricare la versione corretta. Per fare un esempio pratico, un utente potrebbe acquistare un gioco su Xbox One e poi qualche mese dopo acquistare Series X. In questo caso basterebbe loggarsi con il proprio account non solo per scaricare lo stesso gioco senza costi aggiuntivi, ma ciò permetterebbe anche di ottenere i file di salvataggio per riprendere il gioco da dove era stato lasciato.

Altra novità interessante è il Quick Resume. Questa funzione permetterà di mantenere aperti più giochi contemporaneamente sulla stessa piattaforma, mettendo in pausa uno e giocando all’altro, o mettendoli in pausa entrambi. In questo modo si potrebbe passare da un gioco all’altro senza dover attendere tediosi caricamenti.

Giochi, prezzo e data di uscita

Ovviamente la Xbox Series X avrà le sue esclusive, così come le console precedenti. Però bisogna distinguere tra esclusive nel senso stretto del termine ed esclusive Microsoft. Almeno per il primo anno di vita della console, ma probabilmente anche per qualche ulteriore mese successivo, tutte le esclusive di Series X funzioneranno anche su Xbox One, oltre che su PC. Quando ormai avverrà il distacco definitivo dalla console precedente, è molto probabile che tutte le “esclusive” Xbox vengano poi rilasciate anche per PC. Una gran differenza rispetto al mondo Sony in cui le esclusive PlayStation escono solo su quella piattaforma. Tra i titoli già annunciati, impossibile non partire da Halo, il vero simbolo della piattaforma. Il primo titolo della serie sulla nuova console sarà Halo Infinite. Oltre a questo sono già stati annunciati:

  • Senua’s Hells Blade II,
  • Everwild,
  • un titolo horror di Ninja Theory che per adesso mantiene solo il nome di Project MARA,
  • Ori and the Will of the Wisps,
  • Cyberpunk 2077,
  • Il Signore degli anelli: Gollum,
  • Outriders,
  • Forza Motorsport 8,
  • Gods & Monsters,
  • Watch Dogs Legion,
  • il nuovo capitolo di Rainbow Six non ancora annunciato.

Non mancheranno infine le grandi saghe come Battlefield, Call of Duty, The Elder Scrolls e gli sportivi.

Il prezzo, a pochi mesi dall’uscita, è ancora un mistero. Secondo i calcoli degli analisti dovrebbe aggirarsi tra i 499 e i 599 euro per il mercato europeo. Probabilmente molto dipenderà dal prezzo che Sony stabilirà per la sua PS5. Microsoft diversi anni fa rimase “scottata” dal prezzo maggiore di Xbox One rispetto alla PS4 pagando questa differenza sul mercato. Nel primo anno di esordio la casa giapponese vendette il doppio delle console di quella americana in tutto il mondo, e di certo questo è un errore che Microsoft non vorrà ripetere. In merito alla data di uscita, sicuramente arriverà prima delle vacanze di Natale. Non c’è ancora una data precisa, ma realisticamente si parla della fine di novembre 2020.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento