Advertisements

I nei sporgenti sono maligni e più a rischio di melanoma?

di Paola Pagliaro
0 commenti
nei sporgenti

Dopo esserci occupati di nei gialli, ci occupiamo di nei sporgenti, altri tipi di nevi che possono indurre preoccupazione. La vista di un neo più sporgente degli altri o dell’unico ad essere in rilievo sulla pelle, mentre il resto dei nei è piatto può infatti insospettire e far pensare ad un rischio maggiore di melanoma. Ma le cose fortunatamente non stanno così. Non c’è infatti alcuna relazione tra un neo che è sempre stato sporgente e una probabilità più alta di sviluppare un cancro alla pelle. A chiarirlo sul portale specializzato in sintomi preoccupanti Scary Symptoms è la dermatologa americana Emily de Golian. La specialista si occupa del trattamento chirurgico del melanoma con il Mohs, una tecnica microscopica per le tipologie di tumori della cute. La Golian, che opera ad Atlanta, è specializzata nel melanoma e nel carcinoma a cellule basali. Oltre all’oncologia cutanea, si occupa di dermatologia cosmetica e ricostruzione chirurgica.

I nei sporgenti sono noti come nevi intradermici

L’esperta spiega che i nei sporgenti non hanno una maggior probabilità di trasformarsi in un cancro. Si tratta semplicemente di particolari nei noti in medicina come nevi intradermici. Il loro aspetto rialzato non ha nulla a che vedere con l’essere dei nei maligni. La sporgenza sulla pelle è dovuta all’architettura del neo. Questo tipo di architettura non influisce sulle possibilità che le cellule diventino atipiche e si trasformino in cancro.

La specialista fa poi notare che i dati statistici sul melanoma confermano l’assenza di una relazione tra i nei sporgenti e il melanoma. Ben 3/4 dei casi di cancro alla pelle infatti non si originano nemmeno da nei preesistenti, bensì si formano sulla pelle normale.

Ciononostante l’esperta invita comunque a controllare regolarmente i nei, sia sporgenti che piatti. Occorre monitorare qualsiasi cambiamento sospetto di forma, dimensione, simmetria e colore. Inoltre bisogna tenere d’occhio soprattutto i nuovi nei di colore nero o marrone o asimmetrici, così come tutte le escrescenze che compaiono sulla pelle all’improvviso.

Quando un neo piatto diventa sporgente

Un neo che è sempre stato sporgente, dunque, non ha maggiori probabilità di diventare un melanoma. Ma cosa accade invece se il neo prima era piatto e ora sporge sulla pelle? Se il neo sporgente è rimasto uguale negli ultimi anni, senza cambiare forma, dimensioni, colore e bordi, è un dato rassicurante.

Un neo piatto potrebbe diventare sporgente per diversi motivi. Una delle cause è un sanguinamento dovuto a un trauma, che lo fa apparire più rialzato a causa del cumulo di sangue coagulato presente in superficie.

Un’altra spiegazione plausibile è che non si tratti di un neo. Magari era solo un lembo di pelle cresciuto in un punto difficilmente visibile del corpo, che ora è diventato più grande e improvvisamente si nota.

Riguardo ai nei piatti che diventano sporgenti con il passare del tempo, la dottoressa de Golian spiega che potrebbe essere normale a certe età. Molti nei infatti da bambini sono piatti e con il tempo, quando maturano, a volte, ma non sempre, possono sporgere durante l’adolescenza e a 20-30 anni. Nei pazienti di età superiore ai 30, invece, la nascita di nuovi nei sporgenti e qualsiasi altro cambiamento nei nei esistenti deve essere valutato dal dermatologo per escludere la formazione di cellule atipiche.

Fonte: Scary Symptoms

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento