Il tuo gatto non vuole mai giocare? Conquistalo con questo trucco!

di Paola Pagliaro
0 commenti
gatto non vuole giocare

Le hai provate tutte, comprando i giochi più gettonati e costosi, dai topolini alle finte prede piumate, ma il tuo gatto non vuole giocare con te. Sei preoccupato perché sta tutto il giorno a poltrire e non fa mai un po’ di attività fisica, neanche quando ti impegni per attirare la sua attenzione con prede finte, erba gatta e scatole. Non preoccuparti! La pigrizia spesso non centra niente con il disinteresse del gatto per il gioco. A volte siamo noi che non sappiamo cosa vuole davvero un gatto quando gioca. Ne parla in un interessante articolo su Modern Cat del 10 ottobre 2019 la scienziata Mieshelle Nagelschneider, esperta di comportamento dei gatti e autrice del libro Cat Whisperer.

I gatti amano scovare le prede più di catturarle

L’esperta spiega che i gatti, quando giocano, non vogliono catturare subito la preda. Il gioco deve mimare la caccia nell’habitat naturale felino. E avventarsi sulla preda per un felino è solo l’ultima tappa di una serie di appostamenti, ricerche e inseguimenti che durano molto più della cattura stessa. Un felino può impiegare 10 minuti a catturare una preda, di cui 9 minuti e 45 secondi nella ricerca e nell’inseguimento e 15 secondi soltanto nell’avventarvisi sopra.

I gatti, come tutti i felini, amano acquattarsi e osservare la preda a distanza, acciuffarla per poi liberarla e attendere che si nasconda per poi riacciuffarla ancora. Sono proprio queste le fasi più eccitanti per il gatto. Eppure spesso trascuriamo proprio questi passaggi quando giochiamo con il gatto, facendogli catturare subito la preda, lasciandola sempre bene in vista e terminando troppo presto il divertimento.

Le fasi di appostamento, inseguimento e di gioco a nascondino con la preda sono quelle che scatenano il rilascio di sostanze chimiche nel cervello che fanno sentire bene il gatto. I gatti non uccidono solo per vivere, vivono anche per cacciare. L’esperta spiega che proprio come noi umani ci sentiamo meglio quando corriamo e sfoghiamo la nostra energia e la nostra frustrazione, anche i gatti per stare bene e non sviluppare disturbi del comportamento hanno bisogno di muoversi che nel loro caso equivale a cacciare.

Come giocare correttamente con il gatto

Perciò se il tuo gatto non vuole giocare con te, non pensare sia pigro o disinteressato ai giochi che ha. Prova a usare gli stessi giochi per giocarci in modo diverso, in un modo più vicino alla caccia allo stato selvatico. Riuscirci è molto più semplice di quanto non sembri: mostra il gioco al gatto per pochi secondi e poi nascondilo alla sua vista, assicurandoti che non lo veda ma che lo senta. Potresti procurarti un topolino con dei campanellini che fanno rumore quando lo scuoti. In questo modo il gatto porrà tutti i suoi sensi in ascolto, divertendosi a stanare la preda finta.

Lo schema giusto: nascondi, mostra, fai catturare

Nascondi il gioco alla sua vista ogni 30 secondi circa, ma non farlo a intervalli troppo precisi e regolari perché in natura la preda si mostra a intervalli imprevedibili. Lo schema del gioco che piace al gatto è: nascondi la preda, fai riapparire la preda, fagliela catturare. Ripeti questo circuito più volte durante una sessione di gioco della durata complessiva di 5, 10 o 20 minuti. Puoi tenere nascosta la preda sotto il divano, in una scatola o dietro un mobile per un tempo che va dai 30 secondi e fino a un massimo di 3 minuti, in base anche al tempo che hai a disposizione per giocare con il tuo micio. Trascorso questo periodo puoi farla ricomparire e lasciare che la catturi dopo un inseguimento. Non preoccuparti se il gatto non sempre cattura la preda. Molti gatti hanno bisogno di più passaggi nascondi-fai riapparire prima di avventarsi sulla preda. In questo tempo fanno i loro calcoli, studiano le prossime mosse, prendono le misure, insomma si preparano all’agguato finale.

Il gatto potrebbe anche stupirti e trovare la preda da solo prima che tu la faccia riapparire. Ai gatti piace giocare così. Non è un caso che quando la preda è ben visibile, forse lo avrai notato, sono loro a nascondersi dietro un mobile e a riapparire per vederla scomparire temporaneamente dalla loro vista e divertirsi di più.

Speriamo che questi consigli dell’esperta ti siano stati utili. Facci sapere se il tuo gatto ha ripreso a giocare in questo modo. Alla prossima dalla redazione di M’informo Animali!

Fonte: Modern Cat

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento