Advertisements

Dove buttare la carta regalo, i fiocchi e i nastri dei pacchi di Natale

di Paola Pagliaro
0 commenti
carta regalo riciclo

Non è tutta carta la carta regalo! Ecologica, riciclata, multimateriale: la carta regalo usata per i pacchi di Natale può essere di tanti tipi. In base al materiale di cui è composta va smaltita in modo diverso per non rischiare di compromettere la qualità della raccolta differenziata della carta.

In questa miniguida vi spiegheremo dove buttare la carta regalo alla fine delle feste. Innanzitutto il nostro consiglio per rispettare l’ambiente è di riutilizzare la carta regalo per incartare i doni dell’anno prossimo. Se fate molta attenzione quando scartate i vostri pacchetti potrete evitare di rovinarla e conservarla per il prossimo Natale, risparmiando denaro e riducendo l’inquinamento natalizio.

La carta regalo che non va nel bidone della carta

Se la carta regalo si è strappata e non è più riutilizzabile, controllate attentamente di che materiale è fatta. La carta regalo più comune è quella che ha il lato interno argentato. Questo tipo di imballaggio, insieme a tutte le carte lucide e brillanti, non va gettato nel bidone della raccolta differenziata della carta. Si tratta infatti di un materiale misto plastica e cartaceo. Perciò va gettato nel bidone del secco indifferenziato.

La carta regalo che va nella carta

In caso i vostri parenti e amici abbiano scelto più responsabilmente una carta regalo realizzata 100% in carta ed ecologica invece potrete smaltirla nel bidone della carta senza problemi. Se avete ricevuto in dono panettoni, cioccolatini e altri regali gastronomici, assicuratevi che la carta sia pulita prima di buttarla nel bidone della carta. In caso sia sporca di cibo non è invece recuperabile e anche in questo caso, come la carta lucida, va buttata nell’indifferenziata.

Per la carta regalo la regola della raccolta indifferenziata è semplice: se è fatta solo di carta ed è pulita può essere buttata nel bidone della carta dopo aver tolto il nastro adesivo e ogni altro materiale che non sia cellulosa. Se invece è fatta di più materiali ed è sporca di cibo o unta deve essere gettata nel bidone del nero. Vanno nell’indifferenziato le carte oleose, quelle plastificate, le carte lucide e brillanti e i fiocchi di plastica.

Fiocchi, nastri e imballaggi

I fiocchi in tessuto, i nastri colorati e i cordoncini invece vi suggeriamo di conservarli e riutilizzarli il prossimo anno per ridurre l’impatto ambientale dei vostri regali di Natale. Se proprio volete buttare nastri e fiocchi colorati sappiate che vanno sempre nell’indifferenziato, perché non sono di plastica pura e non possono essere recuperati.

Quando scegliete la carta regalo, se possibile acquistate carta riciclabile per evitare di produrre troppi rifiuti indifferenziati. Scegliete involucri in un solo materiale per poterli riciclare più facilmente: solo carta, solo plastica, solo cartone.

Riguardo agli imballaggi voluminosi in cartone, riduceteli di volume e conferiteli nella carta. Quelli in plastica vanno invece nei bidoni della plastica. Il polistirolo da imballaggio non è plastica pura e va conferito nell’indifferenziata.

Anche nel caso della plastica vale la regola applicata agli imballaggi di carta: se sono sporchi di cibo e unti vanno gettati nel bidone dell’indifferenziato.

Un discorso a parte meritano le confezioni dei giocattoli, che spesso sono fatte da una parte in carta e da una parte in plastica. In questo caso dividete accuratamente i due materiali e smaltiteli separatamente.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento