5 facili rimedi per i giramenti di testa da sbornia

di Paola Pagliaro
0 commenti
giramenti di testa da sbornia rimedi

Se dopo aver esagerato con l’alcol ti gira la testa e vedi ruotare intorno a te le pareti della stanza e il lampadario come in una danza, niente paura! Puoi evitare che i sintomi della sbronza peggiorino con dei semplici rimedi che ti aiuteranno a tenere sotto controllo giramenti di testa, nausea, vomito e il mal di testa tipico del giorno dopo l’ubriacatura.

Innanzitutto spieghiamo brevemente perché ti gira la testa quando sei ubriaco. I postumi della sbornia sono causati dall’effetto diuretico dell’alcol che ti fa fare pipì più spesso, facendoti disidratare. Per combattere la disidratazione il tuo organismo cerca di reintegrare i liquidi restringendo i vasi sanguigni. In questo modo però si riduce l’afflusso di sangue al cervello che riceve meno ossigeno ed ecco comparire emicrania da ubriacatura e giramenti di testa che rischiano di farti perdere l’equilibrio e ti regalano l’andatura barcollante non proprio dignitosa tipica di chi ha alzato il gomito.

Il cervello a sua volta cerca di compensare lo scarso apporto di ossigeno dilatando i suoi vasi sanguigni e causando gonfiore. Se senti la testa vuota o al contrario pesante come un pallone dopo aver bevuto qualche cocktail o birra di troppo ora sai da cosa dipende.

Ma bando alle spiegazioni e passiamo subito a qualche rimedio economico e pratico che può farti stare meglio quando ti gira la testa dopo una notte da leoni.

Bevi molta acqua

Come dicevamo l’alcol disidrata il tuo organismo. Perciò la cosa migliore da fare quando hai esagerato con gli alcolici è bere tanta acqua per reidratarti. Il momento migliore per farlo è prima di andare a dormire. Sappiamo che probabilmente ti reggi a malapena in piedi e non vedi l’ora di buttarti sul letto, ma fidati: se berrai qualche bicchiere d’acqua prima di coricarti, il mattino seguente sarai felice di averlo fatto perché avvertirai meno i sintomi della sbronza.

Se proprio non ti sei ricordato di bere prima di andare a dormire perché eri troppo poco lucido per ragionare bene, puoi sempre farlo appena sveglio. Le bevande migliori per favorire la reidratazione sono acqua, acqua tonica e isotonica.

Prendi l’ibuprofene

Se vuoi prendere un farmaco per il mal di testa sappi che l’ibuprofene è considerato l’antidolorifico più efficace contro i postumi della sbronza. Lascia perdere invece l’aspirina perché può irritare uno stomaco delicato e aumentare la nausea. Scarta anche l’idea di prendere del paracetamolo perché è più dannoso per il fegato.

Mangia cibi dolci e prendi un antiacido

Penserai dopo alla linea, ma se ti gira la testa dopo una sbronza non c’è niente di meglio di qualche cibo zuccherato. Cioccolato e ciambelle ti rimetteranno in sesto. Accompagnale con un bicchiere di Coca-Cola che è ricca di zuccheri e inoltre calma la nausea. Prima di mangiare assumi un antiacido per evitare che il reflusso.

Pranza con un brodo di verdure

A pranzo il giorno dopo la sbornia mangia un brodo di verdure per reintegrare i liquidi persi, vitamine e minerali. Il brodo è anche facile da digerire, l’ideale per quando hai lo stomaco sottosopra dopo una sbronza.

Aspetta almeno 48 ore prima di bere di nuovo alcolici

Anche se alcune leggende metropolitane sostengono che bere lo stesso drink con cui ti sei ubriacato al mattino seguente ti aiuti a smaltire più in fretta la sbronza, in realtà è bene aspettare almeno 48 ore prima di bere nuovamente alcolici.

Ricordati di bere responsabilmente e di fermarti prima di aver raggiunto il tuo limite la prossima volta, bevendo alcolici solo con moderazione, a stomaco pieno e non passando mai da un drink più alcolico a uno meno alcolico nel corso della stessa serata o da liquori a vino o birra e viceversa.

Tra un bicchiere di vino e l’altro bevi un bicchiere d’acqua. Questo ti aiuterà a mantenerti idratato. Se hai bevuto oltre il limite consentito dalla legge in base al tuo peso, lascia che sia qualcuno sobrio a guidare o prendi un taxi per tornare a casa.

Speriamo di esserti stati utili. Buona ripresa dalla sbornia e alla prossima dalla redazione di M’informo Salute!

Fonte: Metro.co.uk

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento