Dove buttare gli alberi di Natale veri e artificiali a fine feste

di Paola Pagliaro
0 commenti
albero di Natale da riciclare

Gli alberi di Natale veri a fine feste non vanno buttati nel cassonetto, ma conferiti nei centri di raccolta appositi allestiti dalle aziende municipali che si occupano dei rifiuti urbani. Se hai un abete da smaltire privalo delle decorazioni e contatta l’azienda che si occupa dei rifiuti nella tua città per sapere dove conferirlo o quando è previsto il servizio di raccolta straordinario.

La raccolta degli abeti naturali

A Roma ad esempio l’AMA organizza ogni anno la raccolta degli abeti presso i suoi 14 centri di raccolta sul territorio. La raccolta degli abeti di Natale nella Capitale inizia dopo l’Epifania e prosegue solitamente fino al 15 gennaio. Il servizio è gratuito.

A Roma gli abeti possono essere conferiti anche nelle eco-stazioni allestite ogni anno per la raccolta straordinaria dei rifiuti ingombranti. Sia a Roma che in altri Comuni, grandi e meno grandi, inoltre ogni anno vengono organizzate delle raccolte straordinarie degli alberi di Natale presso le isole ecologiche volte al recupero delle piante vive complete di radici che sono ancora in buone condizioni e possono essere ripiantate dalla Forestale o al compostaggio degli alberi naturali non ripiantabili.

Gli alberi di Natale che non possono essere ripiantati vengono trasformati in compost per ricavarne un concime naturale per orti e giardini. Se vuoi aderire a una di queste iniziative ricordati di inserire l’abete in un sacco di plastica aperto anche alla base per non danneggiarlo e per facilitare il trasporto. La zolla invece dovrà essere inserita in un sacco integro alla base per evitarne la frantumazione.

In caso il tuo albero sia piccolo e nel tuo Comune sia attivo il servizio di ritiro di sfalci e potature fallo a pezzi e smaltiscilo nelle giornate preposte a questo servizio. In alternativa, se hai una compostiera domestica riducilo in piccoli pezzi e trasformalo in compost insieme agli altri rifiuti organici.

Puoi anche provare a ripiantare l’albero in giardino o in terrazzo, ma difficilmente attecchirà a latitudini inadeguate soprattutto se vivi in un territorio caratterizzato da inverni miti. L’abete rosso ha il suo habitat ideale sull’arco alpino e appenninico.

Lo smaltimento degli abeti artificiali

Per quanto riguarda gli alberi di Natale artificiali, essendo realizzati in materiali sintetici non riciclabili, se sono troppo vecchi o rovinati per poter essere riutilizzati l’anno successivo, vanno conferiti presso i centri per la raccolta dei rifiuti ingombranti della propria città. Se sono di piccole dimensioni possono essere gettati nel bidone del secco indifferenziato. Anche se sono di plastica non vanno gettati nel bidone della plastica.

In alternativa è possibile richiedere il ritiro a domicilio dell’albero di Natale artificiale, contattando il servizio per il ritiro dei rifiuti ingombranti dell’azienda dei rifiuti del proprio Comune. A Roma il numero verde da chiamare per avere informazioni e prenotare i ritiri degli alberi è 800 867 035. La linea verde AMA è attiva dal lunedì al giovedì dalle ore 8.00 alle ore 17.00 e il venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00. A Milano il numero verde dell’AMSA da contattare è 800 332299.

Dove smaltire gli addobbi

Palline

Se devi smaltire anche gli addobbi dell’albero di Natale invece puoi ricorrere alla normale raccolta differenziata. Le palline di Natale e le decorazioni in vetro soffiato possono essere conferite nel bidone del vetro, ma solo se sono trasparenti. Le palline di altri materiali e i festoni natalizi invece vanno gettati nel bidone del secco indifferenziato.

Luci di Natale

Le luci di Natale sono invece degli apparecchi elettronici e come tali possono essere smaltite gratuitamente nei centri di raccolta dei RAEE, oppure restituite al negoziante. Se inferiori ai 25 centimetri si può ricorrere al ritiro uno contro zero, cioè al conferimento senza obbligo di acquisto. Se superiori a queste dimensioni invece si può usufruire del ritiro uno contro uno, che comporta un nuovo acquisto.

In caso tu scelga il conferimento nei centri di raccolta RAEE, ricordati che devi gettarli nel bidone riservato agli R4 – PED CE ITC, specifico per apparecchiature illuminanti e piccoli elettrodomestici contenenti metalli recuperabili come piombo, cadmio, oro e cobalto.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento