7 buoni motivi per stipulare una polizza assicurativa per animali domestici

di Paola Pagliaro
0 commenti
polizza assicurativa animali domestici

Stipulare un’assicurazione per animali domestici, che copra le spese sanitarie e i danni a terzi, è un’idea saggia per tutelarsi in caso di incidenti, spese legali e problemi di salute dei nostri cani e gatti che richiedono cure costose.

Ci sono almeno 7 buoni motivi per stipulare una polizza assicurativa per il cane o per il gatto di casa.

1. Copre le spese sanitarie

La prima buona ragione per sottoscrivere un’assicurazione per il tuo pet è ovviamente la copertura delle spese mediche con massimali che di solito vanno dai mille ai 2 mila euro per interventi chirurgici e 300-500 euro per gli esami diagnostici.

Quando adottiamo un animale domestico pensiamo che starà sempre bene, ma purtroppo anche cani e gatti possono incorrere in incidenti e si ammalano e non solo da anziani.

Una buona assicurazione può rimborsare le spese sostenute per combattere il cancro, il diabete, l’insufficienza renale cronica. O ancora per un intervento d’urgenza dovuto a un’occlusione intestinale causata dall’ingestione di oggetti estranei, come un calzino.

In questo modo proteggi sia il tuo animale domestico che le tue finanze in caso di problemi di salute gravi e malattie croniche, che richiedono cure continue e specializzate.

2. Garantisce cure migliori al tuo animale

Se le spese mediche sono coperte dall’assicurazione potrai garantire anche cure migliori al tuo pet, perché non dovrai preoccuparti di non poterti permettere gli esami più avanzati, i migliori veterinari e le cure più lunghe e costose.

3. Ti fa dormire sonni tranquilli

Un’assicurazione che copra anche i danni causati a terzi o a cose dal tuo animale ti farà affrontare con più serenità ogni genere di imprevisto. Se il tuo cane danneggia il giardino di un vicino o accidentalmente fa cadere un ciclista, saprai come rimborsare il danno senza dover attingere ai tuoi risparmi. In caso si verifichi una tragedia, come la morte di una persona causata dal tuo cane, potrai contare su rimborsi che arrivano fino a un milione di euro.

4. Ti assiste anche in viaggio

Molte polizze offrono assistenza sia in Italia che all’estero, con la possibilità di ricevere consulenze veterinarie, ottenere un secondo parere veterinario, e sostenere le spese mediche straordinarie fino a 300-500 euro.

5. Otterrai consulenza legale

Diverse polizze per animali domestici offrono anche assistenza legale in caso di eventi che coinvolgono il tuo cane o il tuo gatto, con massimali per la responsabilità civile che vanno da 10 mila a 50 mila euro in base al pacchetto.

6. Potrai ritrovare facilmente il tuo animale

In caso di smarrimento del tuo animale domestico alcuni pacchetti assicurativi offrono assistenza per il ritrovamento e coprono le spese per il trasporto a casa se più lontano di 20 km, per la visita veterinaria, il ricovero temporaneo in un canile e la toelettatura prima del rientro a casa.

7. Troverai facilmente un pet sitter

Se non hai nessuno che badi al tuo animale in tua assenza quando sei ricoverato in ospedale, ti verrà inviato un pet sitter a domicilio.

Cos’altro devi sapere

Ricordati di assicurare il tuo animale domestico quando è ancora sano, perché le assicurazioni non coprono le malattie pre-esistenti. Meglio dunque sottoscriverla quando è ancora un cucciolo. Anche perché spesso dopo gli 11 anni molte compagnie si rifiutano di assicurare l’animale.

Il tuo cane e il tuo gatto devono essere vaccinati per poter sottoscrivere un’assicurazione. Riguardo ai costi variano in base all’animale domestico da assicurare, alla razza e al fattore di rischio. Per fare alcuni esempi assicurare un gatto certosino di 2 anni, incluse responsabilità civile e tutela legale, può costare circa 137 euro all’anno. Mentre per un dogo argentino il costo dello stesso pacchetto può arrivare a 155 euro all’anno.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento