Home / Animali / Gatti / 7 problemi di salute comuni nel gatto anziano

7 problemi di salute comuni nel gatto anziano

gatto anziano con problemi di salute

Quando diventa anziano il gatto ha un declino fisico che non sempre è visibile da noi padroni. Questo significa che i gatti spesso invecchiano senza che ce ne accorgiamo. Anche se può sembrare una fortuna che i segni del tempo sui nostri mici siano quasi invisibili, questa mancanza di sintomi può diventare negativa se ci impedisce di accorgerci in tempo di malattie e disturbi che vanno curati. Per questo è importante imparare a riconoscere i sintomi delle malattie più comuni nei gatti anziani.

Anche se alcune malattie legate all’invecchiamento del gatto non possono essere evitate o guarite completamente, altre invece possono essere curate del tutto se scoperte in tempo o gestite al meglio nel caso delle patologie croniche, per assicurargli una vecchiaia serena e una qualità della vita alta anche negli ultimi anni di vita.

In questo approfondimento ti veniamo in aiuto, elencandoti 7 problemi di salute comuni nel gatto anziano e i loro sintomi, in modo che tu possa riconoscerli per tempo.

Artrite

Il dottor Arnold Plotnick, veterinario specializzato nella salute dei gatti, spiega sulle pagine del portale Vetstreet che il 90% dei gatti di età superiore ai 12 anni mostra segni di artrite nelle radiografie. Si tratta di un’infiammazione delle articolazioni che rende dolorosi e difficoltosi i movimenti. Ecco i sintomi dell’artrite nel gatto a cui devi fare attenzione:

  • il tuo gatto non sale e non scende più le scale;
  • non salta sui mobili e sulle sedie;
  • non riesce più a pulirsi come una volta;
  • fa pipì fuori dalla lettiera perché non riesce a saltarci dentro;
  • dopo essersi alzato ha il corpo rigido.

Se noti uno o più di questi sintomi portalo dal veterinario. Gli prescriverà una terapia per alleviare il dolore.

Cancro

Il 30% dei gatti di età superiore ai 10 anni si ammalano di una qualche forma di cancro. A dirlo è il dottor Heather Wilson, professore assistente di oncologia presso il Texas A&M University College of Veterinary Medicine and Biomedical Sciences.

L’esperto spiega che uno dei tipi di cancro più comuni nei gatti è il linfosarcoma. Porta subito il gatto dal veterinario se noti uno dei seguenti sintomi:

  • perdita di appetito;
  • perdita di peso senza motivo;
  • grumi o protuberanze che aumentano di dimensioni;
  • piaghe che non guariscono;
  • perdita di sangue o di altre secrezioni dalla bocca, dal naso o dall’ano;
  • odore corporeo insolito;
  • mancanza di energia;
  • difficoltà a mangiare e a deglutire;
  • zoppia inspiegabile che non migliora;
  • difficoltà a respirare, urinare o defecare.

Malattie dentali

Se il tuo gatto non riesce a masticare bene, oppure prende il cibo in bocca e poi lo lascia cadere a terra, potrebbe soffrire di una malattia parodontale che gli provoca dolore durante la masticazione. Si tratta di un problema comune nei gatti anziani, dovuto all’accumulo di plastica e tartaro nel corso degli anni, specialmente se non gli spazzoli i denti ogni giorno e se non vengono puliti professionalmente con regolarità. Per proteggere il tuo gatto dalle malattie dentali da anziano, sottoponilo regolarmente a una pulizia professionale dei denti. Inoltre lavagli ogni giorno i denti e assicurati che anche le gengive siano sane e pulite.

Problemi della vista

I gatti anziani possono andare incontro a diversi problemi della vista tra cui cataratta, glaucoma e distacco della retina. Fai attenzione a questi campanelli d’allarme per accorgertene in tempo:

  • cristallini torbidi o bianchi (si tratta delle lenti di ingrandimento naturali del gatto);
  • occhi offuscati;
  • pupille dilatate;
  • inciampare negli oggetti.

In base al tipo di problema della vista il veterinario prescriverà al gatto dei farmaci e/o altre terapie. Le cataratte possono essere rimosse chirurgicamente, anche se spesso non è necessario perché il gatto riesce a muoversi bene anche usando solo il senso dell’olfatto. Ricordati solo di non spostare i mobili per non confonderlo e per evitare che vada a sbatterci contro.

Perdita dell’udito

Anche i gatti con l’età perdono il senso dell’udito. Purtroppo non esistono ancora degli apparecchi acustici per i gatti. Però puoi comunicare con lui in altri modi. Ad esempio sfruttando le vibrazioni: batti le mani o pesta i piedi sul pavimento in modo che avverta la tua presenza. Quando è l’ora della pappa chiamalo come fai di solito con un segnale forte e riconoscibile.

Ipertiroidismo

Se noti che il tuo gatto anziano ha troppo appetito ed è più energico del solito, fai attenzione perché potrebbe soffrire di ipertiroidismo. Questa condizione si verifica quando la ghiandola tiroidea produce quantità elevate di ormone tiroideo. I gatti che soffrono di ipertiroidismo sono anche più a rischio di sviluppare ipertensione (pressione alta), e di conseguenza malattie cardiache e insufficienza renale.

Il veterinario confermerà la diagnosi con le analisi del sangue e ti prescriverà il trattamento più appropriato.

Malattie renali

L’insufficienza renale è uno dei problemi di salute più comuni nei gatti anziani. Se porti il tuo gatto anziano dal veterinario regolarmente potrai però diagnosticare in tempo le malattie renali. Anche se l’insufficienza renale non è reversibile, la dieta, la somministrazione di fluidi per via sottocutanea, i farmaci e alcuni integratori possono aiutare a gestire la patologia e allungare di diversi mesi o addirittura di qualche anno la vita al tuo gatto.

Scopri anche perché il gatto anziano miagola molto senza motivo.

Fonte: Vetstreet.com

Potrebbe interessarti anche:

gatti piangono

Anche i gatti piangono

Anche i gatti piangono, ma il loro vero pianto è la vocalizzazione, mentre quando gli occhi lacrimano è a causa di ferite o problemi agli occhi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.