Home / Animali / Gatti / Il significato del trillo del gatto

Il significato del trillo del gatto

trillo del gatto

Il tuo gatto trilla invece di miagolare? Quando rientri a casa pensi di avere ancora un vecchio telefono che squilla da qualche parte e invece è solo il tuo micio che comunica con te o con gli altri gatti di casa con questo suono particolare? Se ti stai chiedendo perché i gatti trillano sei nel post-o giusto! In questo approfondimento risponderemo a ogni tua curiosità sul trillo del gatto.

Innanzitutto chiariamo che non tutti i gatti trillano. Nella mia esperienza di gattara ho avuto solo una gattina che trillava per comunicare, preferendo emettere questo verso al miagolio. Lo usava per esprimere gioia, eccitazione, per salutare, oppure come richiamo per l’altro gatto di casa per invitarlo a raggiungerla in un’altra stanza. In questo caso ho notato che ogni trillo durava qualche secondo e che tra un trillo e l’altro c’erano brevi pause. L’altro gatto di casa non le rispondeva mai allo stesso modo.

Secondo la d.ssa Sasha Gibbons, veterinaria del Just Cats Veterinary Hospital di Stamford nel Connecticut (USA), il trillo del gatto è un suono positivo. L’esperta spiega che i gatti emettono questo rumore allegro per salutare  gli altri gatti o dare il bentornato a casa al padrone. Questo suono è associato a vibrazioni positive e accoglienti. Non è un caso che alcuni gatti trillino anche quando vedono la pappa.

Secondo la The Humane Society of the United States, il trillo del gatto ha anche altri significati oltre a dare il benvenuto e a salutare altri animali o umani. Mamma gatta ad esempio trilla per richiamare l’attenzione dei gattini e invitarli a seguirla.

Da adulti i gatti possono conservare l’abitudine di trillare per trattenere il padrone sul divano a fargli le coccole. Non è raro vedere il gatto trillare quando ci distraiamo e smettiamo di accarezzarlo durante una “seduta” di coccole e fusa. Trillare è un modo per richiamare l’attenzione degli umani.

Oppure per reclamare alcuni privilegi. Ad esempio se hai due gatti in casa quando gli dai da mangiare uno dei due potrebbe trillare. Si tratta di un invito a nutrirlo per primo rispetto al gatto che invece se ne sta buono buono in silenzio in attesa del pasto.

I gatti che trillano amano sentirsi, ancora più degli altri gatti, dei divi felini da vezzeggiare e trattare con riguardo. Sono molto esigenti e coccoloni. Pretendono un rapporto esclusivo con il padrone, ma in cambio danno molto affetto.

Perché il gatto trilla invece di miagolare

Il trillo del gatto è diverso dal miagolio perché ha quasi sempre un significato positivo. Il miagolio fatto per richiamare l’attenzione del proprietario invece può avere più significati, anche negativi. Il gatto ad esempio miagola per richiamare l’attenzione quando si è cacciato nei pasticci, ad esempio salendo su un albero e non riuscendo più a scendere.

Come spiega la dottoressa Gibbons, il miagolio è fatto con la bocca aperta, mentre il trillo avviene con la bocca chiusa. Il trillo è un suono acuto perché viene prodotto dal gatto spingendo l’aria attraverso le corde vocali con la bocca chiusa in modo che non venga espulsa.

Il trillo è quasi sempre un suono positivo, mentre il miagolio è un verso che può avere connotazioni sia positive che negative.

I gatti apprensivi e timidi, che richiedono poche attenzioni, di solito non trillano. Al contrario i gatti estroversi che amano essere al centro della scena trillano più spesso.

I gatti che trillano sono in grado di riconoscere il trillo quando lo imitiamo e rispondono con un trillo. Puoi avere lunghe conversazioni con un gatto che trilla trillando a tua volta. Ti prenderanno per matto, ma noi gattofili non siamo forse tutti un po’ matti dei nostri gatti?

Speriamo di aver soddisfatto tutte le tue curiosità sul trillo del gatto. Il tuo gatto trilla? In quali occasioni? Se ti va raccontacelo nei commenti. Alla prossima dalla redazione di M’informo Animali!

Scopri anche perché il gatto anziana miagola molto e senza un motivo.

Fonte: Catster

Potrebbe interessarti anche:

gatti piangono

Anche i gatti piangono

Anche i gatti piangono, ma il loro vero pianto è la vocalizzazione, mentre quando gli occhi lacrimano è a causa di ferite o problemi agli occhi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.