Home / Animali / Cani / Pressione alta nel cane: i valori normali e come misurarla

Pressione alta nel cane: i valori normali e come misurarla

pressione alta nel cane misurazione zampa

Misurare regolarmente la pressione del sangue al nostro cane è importante per diagnosticare e curare in tempo l’ipertensione. Con questo termine si indica la pressione alta, che supera cioè i valori di riferimento. Nei cani i valori normali di pressione arteriosa variano in base alla taglia:

  • per i cani di taglia piccola la massima dev’essere compresa tra 123 e 149, mentre la minima tra 57 e 91;
  • i cani di taglia media devono avere una pressione massima di 117-145 e una minima di 63-87;
  • la massima normale di un cane di taglia grande dev’essere compresa tra 109 e 139, mentre la minima tra 58 e 82.

Quando i valori sono di 150/95 il rischio per il cane è minimo e solitamente non è raccomandato alcun tipo di trattamento. Lo stesso se i valori sono di 150/99 e fino a 159/95.

In caso di valori di 160/119 e fino a 179/100 è invece necessaria una cura per limitare il rischio di danni agli organi.

Con valori di 180/120 il trattamento dev’essere immediato per evitare l’insorgenza di gravi complicazioni.

Lo sfigmomanometro veterinario

Per misurare la pressione al cane oggi si usa lo sfigmomanometro veterinario elettronico, un apparecchio oscillometrico dotato di schermo LCD e bracciali che possono essere applicati alla zampa o alla coda. Questo strumento, in vendita nei negozi specializzati e online, riesce a rilevare la pressione del cane eliminando tutti quegli elementi di disturbo causati dall’animale, che difficilmente riesce a stare completamento fermo, anche quando è collaborativo. Il prezzo del misuratore della pressione degli animali domestici si aggira tra gli 80 e i 125 euro.

I veterinari raccomandano di iniziare a misurare la pressione al cane regolarmente dopo gli 8 anni o anche prima in caso di malattie.

La pressione nel cane viene misurata come agli umani, ma l’esame viene effettuato anche 5-7 volte perché spesso le prime misurazioni non vengono tenute in conto, essendo falsate dall’eccitazione dell’animale.

Le cause della pressione alta nel cane

L’ipertensione nel cane può essere primaria, cioè non causata da altre malattie, o secondaria, cioè provocata da altre patologie. L’ipertensione primaria probabilmente ha origini genetiche, perché è stata riscontrata spesso nei cani nati da altri cani ipertesi. Questa forma di ipertensione colpisce tra lo 0,5 e il 10% dei cani di età compresa tra i 2 e i 14 anni.

La più comune nei cani però è l’ipertensione secondaria, che rappresenta l’80% dei casi di pressione alta nei cani. Dei problemi di pressione arteriosa nel cane parla su Starbene dell’8 ottobre 2019 il dottor Alberto Brandi dell’ambulatorioveterinariobrandi.eu.

Il veterinario spiega che la pressione alta nel cane può dipendere soprattutto da malattie renali. Altre possibili cause dell’ipertensione nel cane sono le malattie ormonali, l’ipertiroidismo e più raramente il diabete.

Rischi della pressione alta nel cane

Se non viene curata con dei farmaci antipertensivi e una dieta adeguata la pressione alta nel cane può provocare conseguenze anche gravi, tra cui problemi al cuore. Se il cane soffre di insufficienza cardiaca l’ipertensione può aggravare la condizione.

Inoltre possono verificarsi danni al sistema nervoso, con rischio di emorragie cerebrali e ictus.

Tra gli altri rischi della pressione alta nel cane ci sono i problemi ai reni, con conseguente insufficienza renale, e gravi danni alla vista, con distacco della retina ed emorragie retiniche soprattutto nei cani anziani.

Ma niente panico. Se diagnosticate in tempo molte malattie, tra cui le malattie renali, possono essere curate e tenute sotto controllo con i farmaci, assicurando una buona qualità della vita al pet da anziano.

Sintomi della pressione alta nel cane

Tra i sintomi della pressione alta nel cane, che devono spingere a portarlo subito da un veterinario per un controllo, elenchiamo:

  • convulsioni;
  • girare in cerchio;
  • disorientamento;
  • pupille dilatate;
  • distacco della retina;
  • emorragia dell’occhio;
  • sangue nelle urine;
  • cecità;
  • presenza di proteine nelle urine;
  • sangue dal naso;
  • problemi ai reni (gonfiore o restringimento);
  • soffio al cuore;
  • debolezza e cedimento di un lato del corpo o delle gambe;
  • rotazione involontaria dei bulbi oculari;
  • ghiandola tiroidea ingrossata percepibile al tatto ( in caso di ipertiroidismo).

Trattamento della pressione alta nel cane

In caso di pressione alta, il veterinario individuerà la causa sottostante e prescriverà dei farmaci specifici. La cura della patologia che ha provocato l’innalzamento della pressione nel cane risolverà il problema.

Farmaci

In caso contrario il cane potrebbe dover prendere per tutta la vita dei farmaci per abbassare la pressione. I veterinari di solito prescrivono dei farmaci calcio-antagonisti o dei beta-bloccanti.

A casa bisogna seguire alla lettera le prescrizioni del veterinario e osservare come il cane reagisce ai medicinali.

Dieta

Per quanto riguarda la dieta del cane, il veterinario può raccomandare alimenti a basso contenuto di sodio per tenere sotto controllo la pressione sanguigna.

Scopri anche i sintomi dei problemi di cuore nel cane.

Fonti: Starbene; Petmd.com

Potrebbe interessarti anche:

cane femmina calore estro

Quanto dura il calore di un cane

Il ciclo del cane ha 4 fasi: il proestro, in cui la cagna perde sangue, l'estro in cui va in calore, il diestro in cui si ha la gravidanza, e l'anestro, la fase finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.