Home / Animali / Gatti / Il tuo gatto graffia il divano? Fallo smettere in soli 7 giorni di addestramento

Il tuo gatto graffia il divano? Fallo smettere in soli 7 giorni di addestramento

gatto graffia il divano
In soli 7 giorni il tuo divano sarà sano e salvo una volta per tutte!

Ci risiamo: ti distrai un attimo e il tuo gatto graffia il divano per farsi le unghie. La marcatura dei mobili del soggiorno da parte del gatto ormai va avanti da tempo e ti sei rassegnato ad avere i divani, poltrone e sedie rovinate, tutte scambiate per un graffiatoio.

Il tuo umore peggiora se snobba anche l’ultimo modello di tiragraffi multipiano in sisal con giochi e cuccia incorporata che gli hai comprato, pagandolo un occhio della testa. Pensavi avrebbe risolto il problema e invece hai speso soldi inutilmente.

Dopo l’entusiasmo iniziale che il gatto mostra per qualsiasi oggetto nuovo, fosse anche una semplice scatola (anzi, soprattutto una scatola), ora ti ritrovi con un tiragraffi gigante inutilizzato a ingombrare il soggiorno e con il divano ancora in pericolo.

Se questo scenario sconfortante ti è familiare e sei stanco di coprire il tuo bel divano con copridivano, copertine, teli di plastica e protezioni da conflitto a fuoco, non disperare.

In questa guida ti mostreremo come far smettere il gatto di farsi le unghie sul divano di casa in soli 7 giorni di addestramento.

Perché il gatto graffia il divano

gatto graffia il divano graffiatore seriale gatto indiziato

Prima di iniziare ricordiamo perché il gatto si fa le unghie sui mobili.

I gatti in realtà non sono nati per farsi le unghie sul divano. In natura lo fanno sui tronchi degli alberi, preferendo i legni rugosi e molto resistenti come gli ulivi, che li aiutano ad accorciare facilmente le unghie.

Inoltre i gatti che vivono all’aperto percorrono decine di chilometri alla settimana e cacciano, consumando più velocemente le unghie. Per questo non hanno tutto questo bisogno di limarsi le unghie. Al contrario i gatti domestici, che passano dal letto al divano e viceversa, non consumano molto le unghie.

È come se fossero costretti a vivere sempre con i tacchi alti. Per questo bisogna tagliare le unghie al gatto ogni volta che diventano troppo lunghe. Una leggera spuntatina non solo servire a proteggere i mobili, ma anche per alleviare il suo disagio ed evitare che l’unghia si impigli, provocando un doloroso strappo all’artiglio.

Puoi farlo tu con un tagliaunghie per gatti o farlo fare al veterinario almeno la prima volta se sei inesperto.

Tornando ai motivi per cui il gatto graffia il divano i principali sono:

  • Fare stretching. Graffiare è un esercizio fisico fondamentale per il gatto. Quando graffia i mobili il gatto si stiracchia, tende i muscoli e mantiene in forma i tendini, muovendo tutto il corpo: dalle zampe al collo fino alle spalle.
  • Marcare il territorio. Le zampe del gatto contengono delle ghiandole che rilasciano il suo odore. Graffiando gli oggetti gli odori caratteristici del gatto si sprigionano, comunicando agli altri gatti di non avvicinarsi perché quel territorio appartiene a lui. Anche se hai solo un gatto in casa, userà comunque questa forma di comunicazione perché è scritta nel suo DNA. 
  • Mantenere le unghie in salute. Graffiare aiuta il gatto a limare le unghie, liberandosi delle punte indebolite e ormai consumate. In questo modo gli artigli restano sani e funzionanti.
  • Provare piacere. Il gatto graffia il divano anche perché gli piace. Graffiare infatti provoca una sensazione di benessere nei gatti, alleviando lo stress e riducendo il rischio di comportamenti indesiderati, come lo sviluppo di aggressività.

Perché non devi togliere le unghie al gatto

Togliere le unghie al gatto, pratica nota come declawing, anche se risolvere il problema dei mobili rovinati dai graffi, è un atto crudele e doloroso. Equivale a estrarre le unghie a un uomo. Durante l’intervento chirurgico vengono infatti amputate le dita intere fino alla prima articolazione.

Purtroppo molti proprietari sottopongono il gatto a questa operazione per salvare i mobili di casa. Ignorando che in Italia e nel resto dell’Unione Europea la deungulazione del gatto è vietata per legge, così come è proibito tagliare la coda o le orecchie a un cane.

Oltre a essere dolorosa l’operazione per togliere le unghie al gatto può causare tante complicazioni durante e dopo l’intervento. Ad esempio cambia per sempre il modo di camminare del gatto, gli provoca problemi di equilibrio e modifica il suo modo di interagire con il mondo.

I claw caps: i cappucci per le unghie dei gatti

Claw caps, i copri unghie colorati per gatti.

Una soluzione di moda negli ultimi anni per proteggere i mobili dai graffi del gatto sono i claw caps, cappucci per unghie morbidi e colorati. Si incollano con un procedimento simile a quello del gel per le unghie delle donne e durano 6-8 settimane.

Si tratta di una vera e propria manicure per gatti, pubblicizzata come un’alternativa al declawing quando il gatto graffia il divano. Vengono usati anche per evitare ferite da graffio del gatto in famiglie con anziani e bambini piccoli. O per impedire al gatto di graffiarsi dopo un intervento o di procurarsi lesioni da graffio in caso soffra di malattie della pelle o abbia la pelle delicata, caratteristica ad esempio di razze di gatti senza pelo come lo Sphynx.

Tuttavia anche i copri unghie per gatti sono sconsigliati dai veterinari. Primo perché impediscono al gatto di farsi le unghie, un comportamento naturale che come abbiamo visto ha diverse funzioni importanti. Inoltre il gatto fa fatica ad arrampicarsi bene, né riesce a toglierseli, con conseguente frustrazione e stress.

Secondo perché se vengono inseriti male e non vengono rimossi dopo le 6-8 settimane di durata prevista possono impedire la crescita dell’unghia naturale, tanto che a volte è necessario un intervento chirurgico con anestesia per rimuovere i copri unghie che restano incastrati.

Il programma di addestramento per il gatto che graffia il divano

La buona notizia è che per salvare i tuoi mobili dalle grinfie del gatto non devi affatto ricorrere a un metodo così barbaro, illegale e rischioso come il declawing né ai copri unghie.

Ecco un programma di addestramento in 7 giorni per far smettere il gatto di graffiare il divano.

Giorno 1: acquista un tiragraffi

tiragraffi per gattino
Abitua il gatto sin da piccolo a farsi le unghie sul tiragraffi.

Se non l’hai ancora fatto, acquista un tiragraffi o meglio almeno due per ogni gatto. Scegli un tiragraffi forte, stabile, alto e robusto ricoperto da un materiale che i gatti amano grattare.

Se non sai quale materiale preferisce il tuo gatto, provane diversi. Esistono tiragraffi in cartone, sisal, juta, canapa e persino in legno d’ulivo.

Osserva il tuo gatto per capire quale modello di tiragraffi è più adatto a lui. Alcuni gatti ad esempio amano farsi le unghie sui tappeti in bambù della cucina. In questo caso scegli un tiragraffi orizzontale con la stessa consistenza.

Altri amano farsi le unghie oltre che sul divano anche sulle tende. In questo caso i tiragraffi in tessuto più morbidi possono essere una buona soluzione.

Acquista anche dei giochi interattivi per gatti per tenerlo impegnato e appagato.

Giorno 2: posiziona il tiragraffi in una posizione strategica

Posiziona il tiragraffi in una posizione strategica, centrale e ben in mostra. Questo perché come abbiamo appena spiegato i gatti graffiano i mobili per segnare il territorio. Non avrebbero alcun interesse a lasciare tracce della loro presenza e del loro passaggio in un posto defilato e nascosto.

Scegli un posto in cui il gatto già si fa le unghie o dove passa gran parte del tempo, ad esempio vicino alla finestra o in soggiorno, non lontano dal divano.

I gatti amano farsi le unghie e stiracchiarsi al risveglio. Perciò metti un tiragraffi anche vicino alla sua cuccia o al posto in cui dorme di solito.

Quando il gatto si fa le unghie sul tiragraffi dagli un croccantino come premio e fagli una carezza per rinforzare questo comportamento appropriato.

Giorno 3: rendi il divano poco attraente per farsi le unghie

È arrivato il momento di rendere il divano un posto poco attraente per farsi le unghie. Usa una di queste tecniche o anche più di una.

  • Ricopri con un foglio la parte del divano danneggiata dai graffi, in modo che il gatto non possa più farsi le unghie in quel punto,
  • Ricopri l’area graffiata con del nastro biadesivo o con un foglio di carta stagnola.
  • Spruzza sul divano uno spray repellente agli agrumi. Funzionerà da dissuasore per i graffi del gatto. I gatti infatti provano un’avversione naturale per l’odore di agrumi. I negozi per animali hanno una vasta scelta di repellenti per salvare i mobili dai graffi del gatto e anche dall’urina.

Giorno 4: rendi più attraente il tiragraffi

Rendi ancora più attraente il tiragraffi, nascondendo nelle rientranze e nelle nicchie dell’erba gatta o spargendovi sopra poche gocce di olio essenziale di caprifoglio, un profumo che i gatti adorano.

Giorno 5: gioca con il gatto vicino al tiragraffi

Giocare vicino al tiragraffi o arricchirlo con giochini stimola il gatto a usarlo.

Per far usare il tiragraffi al gatto ricorri anche a un altro trucco. Usa una canna da pesca per gatti e inizia a giocarci, facendola ondeggiare a pochi metri di distanza dal tiragraffi. Quando il tuo gatto cerca di afferrarla, spostala in modo che finisca addosso al palo del tiragraffi.

Spesso quando i gatti scoprono il tiragraffi in questo modo tornano ad usarlo volentieri perché lo associano al gioco.

Giorno 6: spruzza sul divano i feromoni per gatti

A questo punto del programma di addestramento il tuo gatto dovrebbe già aver smesso di graffiare il divano. Ma se così non fosse, non ti scoraggiare.

Prova a usare i feromoni per gatti, come il Feliway, degli ormoni che imitano il feromone facciale felino, rendendo i gatti più tranquilli.

Spruzzalo sul divano nelle zone in cui solitamente il gatto si fa le unghie, ad esempio sullo schienale, sui braccioli, sui cuscini o ai lati esterni del divano.

Continua a giocare con il gatto vicino al tiragraffi e ricompensalo con un bocconcino goloso ogni volta che lo usa.

Giorno 7: goditi il tuo divano nuovo

Goditi i risultati ottenuti e il tuo divano finalmente privo di protezioni. Se acquisti un divano nuovo i primi giorni rendilo poco appetibile per le unghie del gatto applicando i metodi del punto 3. In questo modo il gatto capirà subito che non è un posto adatto a farsi le unghie.

Cosa fare se il tuo gatto riprende a farsi le unghie sul divano

Uno dei motivi per cui il gatto riprende a farsi le unghie sul divano è che dopo qualche tempo in cui usa il tiragraffi noi proprietari molliamo la presa.

Invece bisogna continuare a giocare con il gatto vicino al tiragraffi, a premiarlo quando lo usa, ad acquistare nuovi tiragraffi, spostandoli nei punti della casa più frequentati dal gatto. Il gatto con il tempo infatti può cambiare abitudini, ad esempio iniziare a dormire altrove e potrebbe essere necessario spostare il tiragraffi nel suo nuovo angolo di casa preferito.

Oppure se cresce o ingrassa ha bisogno di un tiragraffi più alto o più stabile rispetto a quando era un gattino e gli bastava un tiragraffi in cartone.

Speriamo di esserti stati d’aiuto a capire come impedire al gatto di farsi le unghie sul divano. Il tuo gatto graffia il divano? Come sei riuscito a farlo smettere? Se ti va raccontaci nei commenti la tua esperienza per aiutare altri proprietari con lo stesso problema.

Alla prossima dalla redazione di M’informo Animali!

Scopri anche perché il gatto fa la pipì fuori dalla lettiera e come farlo smettere.

Fonte: Purrfectpost.com

Potrebbe interessarti anche:

gatto mangia miele

I gatti possono mangiare il miele?

Non ascoltare chi ti dice che i gatti possono mangiare il miele, perché in realtà non riescono a digerirlo bene e non è un alimento che gli serve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.