Sesso nei videogiochi? Meglio scherzarci su

di Onofrio Marco Mancini
0 commenti

Verso la fine degli anni ’80 i videogiochi erano solo un ammasso di pixel che tutto potevano ispirare, tranne che sesso. Per questo il tema sessuale fu trattato raramente, e sempre in maniera scherzosa. Con gli anni le console sono cresciute, la qualità video migliorata, eppure il mercato dei videogiochi sessuali, che pure ha tentato di sfondare, in realtà si è dimostrato un flop. Non per questo la scottante tematica è stata abbandonata, ma ha continuato a mantenere l’accezione originaria.

Ormai è diventato sempre più una moda, quasi un obbligo, inserire almeno una scena di sesso all’interno di un videogioco. Per fortuna nulla di volgare, qualche allusione, qualche ammiccamento, e a parte qualche scena piuttosto spinta in alcune mosche bianche come The Witcher 2, si è sempre trattato di filmati politicamente corretti.

La creatività intorno al mondo dei videogiochi però non manca mai, e allora ecco che un gruppo di amici, attori semiprofessionisti francesi, tra i vari video caricati su YouTube hanno inserito anche una parodia del sesso nei videogiochi. Si passa così dalle ridicole scene di sesso in The Sims a quello mai visto ma mille volte immaginato in Super Mario o Tomb Raider, passando per i vari capolavori dei videogiochi moderni.

Il messaggio inviato è chiaro: i videogiochi sono un momento divertente e spesso raggiungono anche un pubblico di minori, dunque manteniamoci sui binari dell’ironia e non ne usciamo mai. Dopotutto se quei pochi videogiochi a carattere sessuale che sono stati prodotti non hanno mai trovato un vero e proprio mercato, un motivo ci sarà. Noi ci auguriamo che si resti sempre entro questi limiti di tolleranza e divertimento, e nel frattempo vi lasciamo a questo video che vale decisamente la pena di vedere.

Pubblicità

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento