Home / Salute / Scottature da sole: i rimedi più efficaci, dall’arnica montana ai bagni freddi

Scottature da sole: i rimedi più efficaci, dall’arnica montana ai bagni freddi

scottature da sole

Le creme a base di estratti di piante come l’arnica montana possono rivelarsi un rimedio naturale efficace per curare le scottature da sole. A parlarne sul The Wall Street Journal è la dottoressa Susan Chon, docente di dermatologia presso lo University of Texas MD Anderson Cancer Center di Houston.

Le piante più efficaci contro le scottature da sole

L’esperta spiega che le creme all’arnica montana, in vendita in erboristeria e in farmacia, sono ottimi rimedi per le scottature solari. Solitamente queste creme vengono usate per le lesioni muscolari da sport, ma sono efficaci anche sulla pelle scottata.

Oltre all’arnica, un’altra pianta efficace contro le scottature da sole è l’aloe vera. Non a caso i gel all’aloe vera sono tra i prodotti più usati per lenire la pelle bruciata da un’eccessiva esposizione al sole.

La dermatologa americana consiglia di applicare anche creme alla calendula, spesso usate contro l’eczema.

Ottimo anche l’estratto di amamelide che contiene tannini, le stesse sostanze antinfiammatorie contenute nel tè. L’amamelide possiede anche proprietà antibatteriche. La dottoressa Chon però avverte che non va applicato sulla pelle scottata se sono comparse vesciche o in caso ci si stia già spellando a causa di una scottatura da sole.

I prodotti naturali antiscottature raccomandati dall’esperta sono i gel e le lozioni dalla formulazione leggera. Per renderli ancora più efficaci contro le scottature, l’esperta consiglia di tenerli un paio d’ore in frigo prima dell’applicazione. In questo modo non solo aiuteranno a curare la scottatura, ma contribuiranno al raffreddamento della pelle surriscaldata.

Sulla pelle scottata non bisogna invece applicare creme oleose o burro per il corpo, che peggiorano la situazione:

I prodotti che ungono o che contengono molti petrolati (vaselina) non aiutano a raffreddare la pelle ustionata dal sole – spiega la dottoressa Chon.

Bagni freddi e impacchi antiscottatura solare

Per accelerare il processo di guarigione della pelle la dermatologa suggerisce di provare anche questi rimedi casalinghi:

  • Fare un bagno fresco, immergendo nell’acqua un calzino riempito con due tazze di farina d’avena. La farina d’avena è un antinfiammatorio naturale, che lenirà la pelle, restringendo i vasi sanguigni e alleviando il gonfiore e il rossore.
  • Immergere due bustine di tè nell’acqua della vasca da bagno ha lo stesso effetto lenitivo dell’avena sulla pelle scottata.
  • Bagnare una salvietta nel latte, strizzarla e applicarla sulla pelle scottata dal sole accelera il processo di riparazione della pelle grazie alle proteine e alle proprietà antinfiammatorie del latte.
  • Realizzare una pasta con dell’acqua e amido di mais o bicarbonato di sodio e applicarla sulla scottatura.
  • I pazienti della dottoressa Chon trovano efficace anche l’applicazione di un gel antiscottature realizzato tritando i cetrioli.
  • Oltre ai bagni freddi e agli impacchi, per dare sollievo alla pelle in fiamme è utile applicare sull’area scottata un asciugamano imbevuto di acqua fredda.

Non bisogna invece mai applicare sulla pelle degli impacchi di ghiaccio. Come avverte la dottoressa Chon:

Un cambiamento così radicale delle temperature può ferire ulteriormente la pelle e persino i nervi.

Cos’altro fare in caso di scottature da sole

Quando la pelle assume un color rosa salmone, il primo passo è ripararsi immediatamente dal sole.

Successivamente bisogna reidratare il corpo, bevendo molta acqua. La disidratazione infatti può provocare svenimenti, debolezza e nausea.

Nei giorni successivi bisogna continuare a idratarsi e a stare lontani dal sole. In caso si stia all’aria aperta, è opportuno indossare una maglietta con fattore di protezione solare, stare all’ombra e proteggere la pelle con una crema solare ad alto fattore di protezione. Esporsi al sole e cercare di abbronzarsi quando la pelle è scottata infatti non farebbe altro che peggiorare la scottatura.

In caso la scottatura provochi dolore la dottoressa Chon raccomanda l’assunzione di un antinfiammatorio e antidolorifico da banco come l’ibuprofene.

I fattori di rischio delle scottature da sole

La dermatologa ricorda che il rischio di scottature varia in base al tipo di pelle. I tipi di pelle sono classificati in base alla scala Fitzpatrick:

Se hai i capelli rossi, gli occhi azzurri e le lentiggini, probabilmente la tua pelle appartiene al tipo 1. Ti scotterai quasi sempre e difficilmente riuscirai ad abbronzarti.

La dermatologa spiega che ci sono alcune eccezioni dovute a buoni geni. È il caso di alcuni allevatori texani dalla pelle chiara, esposti tutto il giorno al sole, che non mostravano segni di cellule precancerose e non si scottavano. Ma si tratta, appunto, di casi rari. E la prevenzione del melanoma non può essere affidata al caso e alla genetica.

Le persone con la pelle più scura e più pigmento sono vicine all’altra estremità della scala, il tipo 6, e probabilmente si scotteranno raramente.

Quando si espongono al sole, alcune persone producono più melanina, un pigmento naturale, che scurisce la pelle nel tentativo di impedire ai raggi UV di fare altri danni.

Se dopo una giornata in spiaggia sei diventato più scuro, potresti esserti già scottato – spiega la dottoressa Chon.

I danni dell’abbronzatura

La dottoressa ricorda che l’abbronzatura fa male alla pelle e non è niente di salutare. Il colorito arrossato o scuro che molti associano a un aspetto sano e attraente in realtà è un danno alla pelle, né più, né meno.

Quando è esposta troppo ai raggi ultravioletti del sole, la pelle rilascia cellule che segnalano la dilatazione dei vasi sanguigni. La scottatura provoca sintomi fastidiosi come rossore, dolore, gonfiore e una sensazione di malessere. Per umidificare la pelle secca, l’organismo si priverà di liquidi, causando disidratazione.

L’abbronzatura fa danni anche a lungo termine: causa la formazione di rughe, accelera il processo di invecchiamento della pelle e aumenta il rischio di cancro alla pelle.

Speriamo di esserti stati utili a capire come curare le scottature da sole con rimedi naturali.

Scopri anche come proteggere la pelle dai danni del sole grazie ai cosmetici con protezione solare.

Alla prossima dalla redazione di M’informo Salute!

Fonte: The Wall Street Journal

Potrebbe interessarti anche:

prurito ai piedi

Prurito ai piedi, alle dita o alla pianta: cause e rimedi

10 possibili cause del prurito ai piedi, sotto ai piedi e alle dita dei piedi, dall'eczema al diabete, e i rimedi antiprurito più efficaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.